Paci: 65 milioni per l’isola

Sbloccati i fondi per cultura, turismo, mobilità e sviluppo sostenibile urbano

CAGLIARI. Oltre 65 milioni di euro per lo sviluppo sostenibile urbano e locale, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente, il rilancio del turismo, la ricerca e l'innovazione tecnologica e sociale in tutta l’isola. A rendere possibile lo stanziamento la riprogrammazione del Piano di azione coesione dopo la rendicontazione di alcuni progetti sul Por Fesr 2007-13 che ha garantito un surplus di risorse pari a 40 milioni e 700mila euro e la ricopertura di alcuni interventi definanziati. «Si tratta di progetti di rilevanza strategica per garantire lo sviluppo dal sistema economico della Sardegna – afferma l'assessore alla Programmazione Raffaele Paci –. Interveniamo nelle città ma particolare attenzione è riservata alle aree più marginali e periferiche dell'isola, per contribuire ad assicurare ai territori le occasioni da cui ripartire per generare occupazione e sviluppo economico».

Gli interventi sono programmati per continuare in tutta la regione con la strategia di abbattimento delle emissioni di CO2. Quindi, 7,8 milioni per il rafforzamento del ruolo del sistema di trasporto pubblico collettivo (treno-metro-bus) e individuale a basso impatto (mobilità ciclistica, pedonale, elettrica), attraverso una pianificazione integrata fra piste ciclabili urbane ed extraurbane e i restanti modi di trasporto sostenibili. A Cagliari saranno destinati 10 milioni per la cultura, con interventi per il Parco della musica e il Teatro lirico. Oltre 2 milioni saranno destinati allo sviluppo del turismo nel Nuorese: Una rete di centri di accoglienza e promozione turistica sarà realizzata nel Nuorese per attirare visitatori. L'azione prevede la riqualificazione di immobili nei comuni di Dorgali, Oliena e Orosei. A Sarule un Itinerario urbano della cultura del granito. Sei milioni sono previsti per il recupero dei centri storici e 6,5 alla gestione dei rifiuti in Ogliastra e del Sassarese.

Una piattaforma tecnologica europea da 1 milione e mezzo per l’innovazione e l’internazionalizzazione delle filiere produttive del comparto nautico e delle filiere agroalimentari sarde a Olbia. Sarà inoltre completato con 500mila euro l'edificio "Ex Opera Pia" alla Maddalena per la riqualificazione dell’offerta culturale e di spettacolo del territorio. La riprogrammazione del Pac ha

infine permesso di riproteggere alcuni interventi strategici nel settore della mobilità, in precedenza definanziati: 13 milioni sono destinati a Olbia per l'arretramento della stazione ferroviaria di Olbia, 4 al Centro intermodale passeggeri di Oristano e 7,5 per gli svincoli della Statale 554.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community