Apre la boutique dell’artigianato

Aeroporto di Cagliari: inaugurato il negozio di Isola. Presto anche a Olbia e Alghero

CAGLIARI. Ed ecco la mossa numero due per promuovere quel marketing che tanto manca alle eccellenze prodotte in Sardegna: nella sala partenze dell'aeroporto, quella dove ci sono i "gate" per salire sugli aerei, l'ultimo lembo di terra sarda, è stata aperta una boutique con bellissimi pezzi di artigianato sardo. Il turista che sta lasciando la Sardegna può comprare la gallinella abat -jour, il riccio di ceramica ferma-carte oppure il guscio del riccio trasformato in un raffinato ciondolo. Poi ci sono le borse di lino con un ricamo mirabile che ripete la spilla delle spose sarde tutta in filigrana. E i piatti da portata che accendono la tavola. Bella roba, perché gli artigiani sardi da tempo si cimentano nella creazione fashion e nel design, come ha sottolineato il presidente della Regione, Francesco Pigliaru: «In Sardegna si producono cose di qualità che hanno una differenza, nel mondo ci sono mercati enormi dove le piccole cose di qualità, come queste, hanno grande spazio». Per raggiungere questi mercati la Regione ha elaborato due progetti. Uno ha scelto i tre aeroporti sardi come vetrina per la bellezza in generale dell’isola, l’altro, centrato proprio sull’artigianato artistico, ha messo a punto una serie di mosse per conquistare i mercati dove la qualità è il primo requisito cercato. Il negozio Isola è il punto di contatto tra le due azioni positive sulle quali la Regione ha investito denaro, presto altre due boutique Isola verranno aperte negli scali di Alghero e di Olbia. Gli artigiani sardi sono 38mila, il recente accordo della Regione con Amazon ha lanciato l’artigianato di pregio nel commercio on line, «quello di oggi - ha spiegato l’assessore al Turismo, Francesco Morandi - è uno dei risultati di un progetto complesso per entrare in realtà mai esplorate. Dopo Amazon e la rete degli aeroporti si guarderà alle navi. Per la piattaforma artigianato.com sono stati selezionati 129 artigiani e stiamo riaprendo il bando. Sugli artigiani bisogna investire, dobbiamo promuovere le produzioni, vera

opportunità per le zone interne». Il vicepresidente di Sogaer (gestore aeroportuale), Gabor Pinna, ha annunciato la disponibilità ad ampliare gli spazi per far posto agli oggetti «che hanno una potenza evocativa» e, meglio dei sacchetti di sabbia (diceva Morandi) portano la Sardegna nel mondo.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community