Ritardi sulla 4 corsie, Maninchedda attacca

L’assessore ai Lavori pubblici scrive all’Anas: «Al lotto 9 lavori ancora fermi, è inaccettabile»

SASSARI. I primi lotti aperti al traffico non cambiano il destino complicato della Sassari-Olbia. La strada-cantiere continua a far dannare l’assessore regionale ai Lavori pubblici Paolo Maninchedda, che su quest’opera ci ha messo la faccia. Questa volta il nodo è sul lotto 9, quello che porta dalla periferia di Olbia allo svincolo della 131. Pochi chilometri, ma fondamentali per la viabilità del nord est.

L’esponente della giunta ha fatto capire che monitora con grande attenzione lo stato di avanzamento dei cantieri. E puntuale ha mandato una nota all’Anas in cui chiede che i lavori sul lotto 9 riprendano al più presto. La missiva è indirizzata al presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani. «Mi duole constatare come, nonostante le vostre rassicurazioni, non siano stati ancora ripresi i lavori nel cantiere del lotto 9 della Sassari-Olbia, e che difficilmente sarà possibile completare l’opera entro l’anno». Maninchedda, dunque, mette nero su bianco l’impossibilità di tagliare il traguardo del quinto lotto terminato entro la fine del 2016. Quello, infatti, era considerato l’obiettivo più vicino dopo l’inaugurazione di un mese fa dei primi 4 lotti. Pertanto, l’assessore ai Lavori pubblici chiede al presidente dell’Anas di valutare quale strada intraprendere, compresa la risoluzione del contratto con la ditta appaltatrice. «La mancata apertura al traffico di questo lotto – scrive Maninchedda nella nota inviata ad Armani – sta causando gravi disagi alla città di Olbia e a tutto il sistema di trasporto che gravita intorno al porto e all’aeroporto. Considerato che la grave situazione sembrerebbe dipendere dalle inadempienze della ditta appaltatrice, proprio per consentire il percorso più rapido per raggiungere l’obiettivo finale, chiediamo all’Anas, di valutare anche la possibilità di avviare le procedure previste dalle norme per la risoluzione del contratto con l’appaltatore».

Un mese fa, alla presenza del ministro Graziano Delrio, proprio l’Anas aveva annunciato che il primo dei lotti a essere consegnato dovrebbe essere il 9, alle porte di Olbia, dove i lavori, dopo lo stop per problemi economici dell'impresa, sarebbero dovuti iniziare a brevissimo. Ma così non è stato. Quanto agli altri tratti della nuova quattro corsie, per il 3, quello da Ozieri e Oschiri, finito insieme all'8 nel giro delle mazzette di Sindacopoli, si parla di fine 2017 o al massimo di inizio 2018. Il 5 e il 6, da tempo fermi per una inchiesta per infiltrazioni mafiose che ha coinvolto

la Tecnis, dovrebbero ripartire entro l'estate. Stesso discorso per i lotti 2 e 4, mai partiti, il cui progetto esecutivo è in fase di approvazione. Il traguardo finale dovrebbe essere tagliato entro giugno 2018. Così ha garantito anche il premier Matteo Renzi nella recente visita a Sassari.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community