San Teodoro, 23enne aggredito a bastonate

Un giovane romano arrestato per tentato omicidio. La rissa è scoppiata all’esterno di una discoteca

SAN TEODORO. Un altro pestaggio fuori da un locale notturno. L’ennesimo episodio di violenza di quest’estate che ha come protagonisti dei giovanissimi. La zuffa e il pestaggio con un bastone sono stati scoperti dai carabinieri della Compagnia di Siniscola che hanno arrestato il picchiatore: Luca Rocci, 21 anni, di Roma, che è stato arrestato per tentato omicidio. Durante l’udienza di convalida del fermo, il suo difensore, l’avvocato Lorenzo Soro, è riuscito a ottenere la derubricazione del reato in lesioni gravi e l’obbligo di dimora a Roma.

Un giovane di 23 anni originario della provincia di Cagliari è stato selvaggiamente picchiato da un gruppo di turisti romani al culmine di un litigio. Il ragazzo cagliaritano è stato inizialmente accompagnato all’ospedale di Olbia e poi, a causa dell’aggravarsi delle lesioni, trasferito a Sassari dove è stato ricoverato per alcune fratture e una profonda ferita da taglio. Nel parapiglia scatenato dai soliti futili motivi tra alcuni giovani, il ventitreenne sardo è stato colpito con violenza con calci e pugni e infine massacrato con il manico di un piccone spuntato all’improvviso nella rissa.

Il cagliaritano si è accasciato privo di sensi e subito dopo c’è stato il solito vergognoso fuggi fuggi generale con l’abbandono del ferito, pesto a sanguinante, da solo sulla strada. Sono stati alcuni turisti a chiedere l’intervento di un’ambulanza. Il ferito è stato accompagnato a tutta velocità al pronto soccorso di Olbia dove, constatata la gravità delle sue condizioni, è stato trasferito a Sassari.

I carabinieri della tenenza di San Teodoro, al comando del luogotenente Mulas e cooordinati dal capitano Andrea Senes, sono venuti a conoscenza del pestaggio solo il giorno dopo e hanno immediatamente avviato le indagini per risalire ai protagonisti della rissa. I militari sono così riusciti a ricostruire l’accaduto: la zuffa è scoppiata a tarda notte tra i due ragazzi e ad avere la peggio è stato il 23enne cagliaritano, colpito più volte con calci, pugni e con un bastone, trovato poi in un vicino cortile ancora sporco di sangue. I carabinieri, dopo aver raccolto alcuni importanti indizi, sono risaliti nel giro di 48 ore all’identità del giovane romano presunto autore del pestaggio che è stato trovato con la valigia pronta e quindi con l’intenzione di lasciare subito la Sardegna. Luca Rocci, 21enne romano in vacanza a San Teodoro, è stato fermato per tentato

omicidio.

La vittima del pestaggio si sta riprendendo, ma è ancora ricoverata in ospedale. Nell’ambito delle indagini, i carabinieri hanno denunciato anche un altro ragazzo che avrebbe ripetutamente cercato di sviare le indagini. L’accusa nei suoi confronti è di favoreggiamento personale.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller