Inchiesta Abbanoa, respinta la richiesta della Procura: Murtas resta direttore generale

La Cassazione dice no al ricorso contro l'annullamento, da parte del Tribunale del Riesame, della sopsensione dell'incarico del dirigente chiesta dal pm Pilia

CAGLIARI. Sandro Murtas rimane direttore generale di Abbanona, il gestore idrico in Sardegna. A cinque mesi dalla decisione del Tribunale del Riesame di Cagliari, che aveva annullato la sospensione temporanea del dirigente chiesta del pm Giangiacomo Pilia, titolare dell'inchiesta su presunti abusi d'ufficio che sarebbero stati commessi dai vertici del gestore, la Cassazione ha respinto il ricorso presentato dalla Procura di Cagliari. Le motivazioni si conosceranno tra qualche giorno. 

Resta in piedi ancora l'inchiesta che, oltre a Murtas, vede indagati anche l'ex amministratore

unico di Abbanoa, Carlo Marconi, e l'attuale amministratore, Alessandro Ramazzotti. Secondo l'accusa, la società avrebbe assegnato incarichi senza la procedura di selezione pubblica. Inoltre si sarebbero verificati casi di demansionamento su cui ancora sono in corso gli accertamenti. 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro