E a Villasor inaugurato l’istituto “gioiello”

Il governatore Pigliaru al taglio del nastro della primaria rimessa a nuovo grazie al progetto Iscol@

VILLASOR. Mentre a Nuoro si fa lezione al buio e in numerosi altri istituti scolastici si fanno i conti con disagi di vario tipo, c’è chi ha salutato l’inizio del nuovo anno con un sorriso. Succede a Villasor, in Campidano. I bambini hanno trovato a da ccoglierli una scuola uova di zecca, dai bagni alle lavagne. E con le tapparelle colorate alle finestre che puntano a regalare un tocco di allegria ai piccoli alunni. La scuola primaria e dell’infanzia “Puxeddu” di Villasor-Nuraminis è una delle creature del progetto Iscol@. È uno degli 800 istituti che hanno beneficiato dei 150 milioni di finanziamenti stanziati dalla Regione. Ieri, a salutare la campanella di inizio dell’anno scolastico per i più piccoli, c’era il governatore Francesco Pigliaru. Che ha apprezzato il lavoro portato avanti negli ultimi mesi: la scuola ha cambiato radicalmente volto con una spesa che sfiora i 500mila euro (fondi regionali e comunali)

L’inaugurazione. «L’istruzione è in cima alle nostre priorità e investiamo moltissimo perché le scuole siano luoghi sempre più sicuri, innovativi e accoglienti per i nostri ragazzi, sia dal punto di vista ambientale che da quello didattico», ha detto il presidente Pigliaru. «Lavoriamo perché abbiate scuole sempre aperte, in cui la comunità vive e cresce insieme", ha aggiunto il governatore di fronte ad alunni, insegnanti e genitori, sottolineando come il progetto Iscol@ stia andando avanti in ottima collaborazione con i Comuni e con le organizzazioni scolastiche. «Quando si lavora tutti insieme si ottengono risultati in tempi veloci e questo è un bell’esempio. Vedere il prima e il dopo ci fa capire come possiamo cambiare concretamente le cose». Pigliaru ha visitato l’istituto insieme al sindaco Walter Marongiu. «È solo l'inizio e sappiamo che c'è ancora tanto da fare, ma realtà come questa, piene di energia e dai miglioramenti già evidenti, ci fanno capire che stiamo andando nella direzione giusta. In questi giorni, qui come nel resto della Sardegna, ragazze e ragazzi hanno affrontato l’apertura dell’anno scolastico. L'augurio per tutti è quello di affrontarlo con entusiasmo, insieme a insegnanti motivati e comunità partecipi. Il consiglio, invece, è quello di non accontentarvi mai”, ha concluso il Presidente della Regione citando il discorso di Steve Jobs. “La chiave del futuro che volete è nei vostri talenti e nelle vostre passioni: trovate ciò che davvero vi piace e potete essere certi che lo farete bene”.

Progetto Iscol@. Centocinquanta milioni già stanziati per 800 progetti di recupero degli istituti scolastici isolani che hanno bisogno di un restyling. Un progetto a molti zeri che rappresenta una delle grandi scommesse della giunta Pigliaru. Iscol@ nasce per tutelare l'istruzione garantendo spazi adeguati e una strumentazione tecnologica al passo con i tempi. L'unica strada possibile – secondo l’orientamento della giunta regionale – per combattere la dispersione scolastica, che nell'isola tocca percentuali record. Iscol@ è partito nel 2014. In due anni sono stati investiti quasi 150 milioni

di euro per interventi in tutta l'isola. E a a breve partità la fase 2, che prevede la costruzione delle scuole "del nuovo millennio": 14 istituti “tecnologicamente avanzati” che prenderanno vita grazie allo stanziamento di 46 milioni di euro (30 regionali, 10 statali e 6 degli enti locali).

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller