Precipita dalla scala, gravissimo 15enne

Il ragazzino insieme al fratello voleva recuperare due zaini dal sottotetto: è caduto da un’altezza di cinque metri

MOGORO. Ha rischiato di trasformarsi in tragedia la “spedizione” di due fratelli, che ieri si sono arrampicati per raggiungere il sottotetto della casa in cui abitano, in via Muroni, alla ricerca di due zainetti di scuola. Il più piccolo dei fratelli, di 15 anni, è caduto dalla scala a scomparsa che dal pianerottolo conduce al sottotetto, ed è in condizioni molto gravi dopo aver compiuto un volo da un’altezza di cinque metri.

L’impatto con il pavimento, le urla del fratello, la disperazione della madre, che dall’appartamento che si affaccia sul pianerottolo si è catapultata fuori di casa e ha visto il figlio coperto di sangue: è accaduto in un attimo. Subito è arrivato il 118, quindi l’elisoccorso dei Vigili del fuoco da Alghero. Lo studente è stato trasportato all’ospedale Brotzu di Cagliari dove si trova ricoverato. In serata le sue condizioni sono apparse meno critiche, anche se la prognosi è riservata per via delle ferite che hanno interessato soprattutto la testa.

Tutto è successo attorno alle 13. Il ragazzo con il fratello, di due anni più grande, ha deciso di andare a recuperare dal sottotetto della palazzina Area in cui abita, gli zainetti per la scuola. Il sottotetto è collegato al pianerottolo, al terzo piano della palazzina, con una scala a scomparsa. I due giovani l’hanno fatta calare, e il più grande si è arrampicato, raggiungendo il sottotetto.

Quindi è stata la volta del 15enne. Il ragazzo è robusto, ma questo non vuol dire nulla: certamente non più pesante di un adulto, il che significa che se qualcuno al suo posto si fosse arrampicato, probabilmente il risultato sarebbe stato lo stesso. E infatti la scala si è staccata dal pannello al quale era ancorata, ed è precipitata giù, trascinando con sé il ragazzino. Tutta la scena si è svolta sotto gli occhi dal fratello, rimasto bloccato nel sottotetto.

In un attimo sono arrivati i soccorsi. La situazione è apparsa subito molto grave, per le ferite alla testa. La caduta ha provocato anche delle contusioni. Il ragazzino è stato stabilizzato dai soccorritori. Subito è stato avvisata anche la base dell’elisoccorso dei Vigili del fuoco di Alghero, mentre a Mogoro sono arrivati i Vigili del distaccamento di Ales, coordinati dal capo squadra Marino Trudu. In via Muroni, anche i carabinieri della stazione di Mogoro e il comandante della Compagnia, capitano Nadia Gioviale.

Il 15enne è stato trasportato al Brotzu. Durante il viaggio non ha perso conoscenza. Intanto, i Vigili del fuoco di Ales hanno aiutato il fratello maggiore a scendere dal sottotetto, dove era rimasto bloccato per il precipitare della scala.

La scala e la

botola sono stati posti sotto sequestro dalla Procura della Repubblica di Oristano, informata dell’accaduto. È stata aperta un’inchiesta; bisognerà capire se ci sono responsabilità sul loro stato della manutenzione e se questo abbia potuto incidere sull’accaduto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller