Con l’auto contro un muro muore giovane di Atzara

Marco Todde, 34 anni, sbandando è finito contro la rotatoria con la sua Golf: lo spartitraffico ha fatto da trampolino e lo ha catapultato contro una casa

SAMUGHEO. La foto sul profilo Facebook restituisce l’immagine sorridente di un giovane mite. Il sorriso di Marco Todde, 34 anni di Atzara, si è spento definitivamente alle prime ore di ieri mattina, per le conseguenze di un terribile incidente che lo ha ucciso sul colpo. Era quasi l’una di domenica, Todde stava andando a Samugheo per trascorrere la nottata con alcuni amici. Una strada percorsa chissà quante volte, ma l’altra notte qualcosa deve aver tradito il giovane. Forse un malore, forse una distrazione: non si spiega diversamente il fatto che a Samugheo, abbia lettarlmente attraversato la rotatoria che si trova sulla Provinciale 33, all’incrocio con la provinciale 71. È andato dritto, ha buttato giù la recinzione del cortile di un’abitazione, ha finito la sua corsa contro il muro. È morto sul colpo, Marco Todde, ogni soccorso è risultato inutile.

I primi soccorritori si sono trovati uno spettacolo tremendo. I proprietari della casa contro la quale il giovane si è schiantato, hanno avvisato il 118. Da Ruinas sono arrivati i carabinieri della stazione, l’arrivo dei soccorritori è servito soltanto a constatare il decesso dell’autista. L’auto accartocciata, la parte anteriore rientrtata il parabrezza in frantumi e i vetri posteriori polverizzati. L’urto deve esser stato fortissimo, e non gli ha lasciato scampo. Sul luogo dell’incidente sono arrivati anche gli amici che lo aspettavano per trascorrrere alcune ore in allegria. E invece.

Non è stato necessario fare l’autopsia, la dinamica dell’incidente è apparsa chiara anche se i carabinieri di Ruinas e di Mogoro hanno svolto gli accertamenti di legge. Il corpo di Marco Todde è stato restituito ai familiari e oggi alle 16, nella parrocchia di Sant’Antioco, sarà celebrato il funerale. Sgomento in paese, dove Marco Todde era conosciuto e apprezzato.

Il sindaco, Alessandro Corona: «È una grande tragedia, Marco era un ragazzo serio e semplice. Un gran lavoratore. Era benvoluto da tutti, questa

notizia ha rattristato il paese».

Marco Todde lavorava nelle vigne, come in tanti ad Atzara e nel Mandrolisai, zona a fortissima vocazione vitivinicola. Aveva una sua attività ed era molto apprezzato.

Oggi Atzara si stringerà attorno ai familiari del giovane per l’ultimo saluto.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community