polizia

Rissa tra cagliaritani e migranti: un ferito e tre arresti

CAGLIARI. Una rissa furibonda con botte da orbi e durante la quale è anche spuntato un coltello che ha ferito al petto un giovane originario del Gambia, Sakaren Ibou, poi arrestato dalla polizia....

CAGLIARI. Una rissa furibonda con botte da orbi e durante la quale è anche spuntato un coltello che ha ferito al petto un giovane originario del Gambia, Sakaren Ibou, poi arrestato dalla polizia. Scene da far west nella notte di martedì in piazza del Carmine, nel centro di Cagliari: intorno alle 22.20 è infatti scoppiato un brutto parapiglia tra cagliaritani ed extracomunitari. A farne maggiormente le spese è stata una donna, ricoverata all'ospedale in stato di choc e con la bocca tumefatta perché aveva tentato di fare da paciere. È lei stessa che dopo essersi ripresa ha raccontato agli agenti della squadra Volante, intervenuti sul posto per sedare gli animi, che cosa era avvenuto poco prima, riconoscendo alcuni tra i responsabili del violento litigio. Così in cella, oltre a Ibou,

sono finiti Maurizio Chessa (48 anni, cagliaritano) e Debora Serra (42 anni, cagliaritana). Serra - che è anche sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di rincasare entro 22) era in possesso di due coltelli multiuso risultati compatibili con le ferite inferte al cittadino del Gambia.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller