Gli ex Sel: nessun dubbio sul No

Cocco e Lai non seguono Massimo Zedda. Oggi a Sassari il ministro Orlando

SASSARI. No alla Sinistra italiana, ma No anche al referendum. Il capogruppo Daniele Cocco e il vice presidente del Consiglio regionale Eugenio Lai non hanno dubbi su come si comporteranno il 4 dicembre. «La nostra posizione è chiarissima per noi né Sì né So, ma solo No. Anche la costruzione di un nuovo soggetto politico nel centrosinistra passa per un No al referendum e per la contrarietà alla politica renziana». Una posizione, la loro, che si discosta da quella del sindaco di Cagliari Massimo Zedda, che non ha detto come voterà al referendum, ma ha assicurato che non sarà un No. Cocco e Lai chiuderanno la loro campagna referendaria venerdì alle 17,30 a Escolca insieme al gruppo di Sel, al consigliere dei Rossomori Paolo Zedda e al segretario della Cgil Michele Carrus.

Il fronte del Sì. Dopo la Boschi è il turno di altri ministri ed esponenti di spicco del Pd. Oggi alle 17 all’hotel President di Olbia ci sarà il ministro Dario Franceschini, alle 17,30 a Sorgono il senatore Vannino Chiti e l’eurodeputato Renato Soru, alle 20.30 a Sassari

all’hotel Grazia Deledda il ministro della Giustizia Andrea Orlando. Giovedì alle 18 a Cagliari è atteso il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, mentre alla stessa ora a Nuoro ci sarà la senatrice Anna Finocchiaro, che venerdì mattina sarà anche a Cagliari.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro