Export bombe dalla Sardegna cresciuto del 400% nel 2015

I numeri dell’Istat, Cotti (M5s): stop alle autorizzazioni per la Rwm di Domusnovas

CAGLIARI. «In base ai dati Istat dalla Sardegna sono partite nel 2016 bombe verso l'Arabia Saudita per oltre 20 milioni di euro: +400% rispetto al 2015. Lo denuncia il senatore M5s Roberto Cotti.

«Proprio mentre gli ultimi 18 container, con circa 3.000 bombe realizzate dalla Rmw Italia di Domusnovas, sbarcavano ieri in Arabia Saudita, a Gedda, per essere utilizzate nei bombardamenti in Yemen, dopo un viaggio a bordo della nave Bahri Tabuk partita da Cagliari, l'Istat rendeva noti i numeri dell'export sardo di armamenti presso il regno saudita – ha sottolineato Cotti – numeri fissati al terzo trimestre 2016: oltre 20milioni di euro, per circa 450 tonnellate di bombe made in Sardegna, con un incremento, al 30 settembre scorso, di oltre il

400% rispetto ai dati complessivi del 2015».

Cotti chiede al nuovo governo guidato da Gentiloni di sospendere le autorizzazioni all’export di armamenti in Arabia Saudita, bloccando così anche le esportazioni dalla fabbrica di Domusnovas dove vengono prodotti componenti per bombe.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller