Lo scirocco infuria sulla Sardegna, grossi disagi nel Cagliaritano e nel Nuorese

Nel capoluogo il vento "cancella" la spiaggia del Poetto, mentre a Fonni la tettoia dello stadio crolla su case e auto. Allerta meteo arancione anche per la giornata di domenica. Due aerei diretti a Cagliari, dirottati su Alghero

SASSARI. A causa del maltempo resta alta l’attenzione in tutta la Sardegna e in particolare sul versante orientale. La protezione civile, in seguito all’avviso del Dipartimento meteoclimatico dell’Arpas, ha emesso un avviso che mantiene il codice arancione (criticità moderata) per rischio idrogeologico e idraulico sulle zone di allerta Flumendosa-Flumineddu e Gallura per tutta la giornata di domani, domenica 22 gennaio.

Nubifragio nel Sud Sardegna, un tornado davanti alle coste di Sarroch SARROCH. Una gigantesca tromba d'aria è stata rirpesa nel pomeriggio di oggi, probabilmente da alcuni operai della Saras, davanti alle coste di Sarroch. Questo video, che sta girando da alcune ore su Whatsapp, mostra il mare in burrasca con onde così alte che superano il pontile della raffineria

Declassato a giallo (criticità ordinaria) il codice dell’Iglesiente sino alla mezzanotte di oggi. Codice giallo, sempre sino alla mezzanotte, anche per il resto dell’isola, tranne Montevecchio rimasto verde (senza criticità). La Sala operativa regionale integrata sta lavorando a pieno regime per rispondere alle richieste di soccorso.

Tempesta su Cagliari, gli alberi crollano sulle auto CAGLIARI. Il forte vento di scirocco sta creando gravi disagi e parecchi danni a Cagliari. In questo video, postato su Instagram da @nulladiesinephoto un viale di Cagliari con numerosi alberi crollati sulle auto in sosta

«Viste le avverse condizioni meteo invito nuovamente alla massima prudenza e attenzione. Come infatti previsto dalle norme di comportamento da adottare prima, durante e dopo i fenomeni meteo occorre limitare i trasferimenti in auto ai soli casi di urgenza, mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni stessi, sulle misure da adottare, sulle procedure da seguire indicate dalle strutture territoriali di protezione civile», ha affermato l’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, che sta seguendo l’evoluzione del fenomeno direttamente dal Dipartimento meteoclimatico dell’Arpas di Sassari.

Dopo quelli creati dalle abbondanti nevicate dei giorni scorsi, ancora problemi in Sardegna a causa del forte vento di scirocco, con piogge e temporali, che sferza gran parte dell’isola. Vigili del fuoco e polizia municipale sono mobilitati a Cagliari per i rami degli alberi spezzati che invadono le strade, alcune delle quali vengono provvisoriamente in parte chiuse per consentire le operazioni di messa in sicurezza.

leggi anche:

Tragedia sfiorata a Fonni, dove la tettoia dello stadio comunale è stata scaraventata sulle case e su alcune auto. Le raffiche di vento hanno scardinato la tettoia della tribuna, che è volata per decine di metri abbattendosi su alcune case e macchine. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri.

Tornando a Cagliari, il sindaco ha inoltre disposto, sempre per motivi di sicurezza, la chiusura al pubblico, per l’intera giornata di oggi 21 gennaio, di parchi e cimiteri. La forte mareggiata che si è abbattuta sulla costa meridionale dell’isola ha bloccato le navi in porto già da ieri sera e, al momento, oggi non è prevista alcuna partenza.

Cagliari, il porto durante la spaventosa mareggiata CAGLIARI. Dopo quelli creati dalle abbondanti nevicate dei giorni scorsi, ancora problemi in Sardegna a causa del forte vento di scirocco, con piogge e temporali, che sferza gran parte dell’isola. Vigili del fuoco e polizia municipale sono mobilitati a Cagliari per i rami degli alberi spezzati che invadono le strade, alcune delle quali vengono provvisoriamente in parte chiuse per consentire le operazioni di messa in sicurezza. Il sindaco ha inoltre disposto, sempre per motivi di sicurezza, la chiusura al pubblico, per l’intera giornata di oggi 21 gennaio, di parchi e cimiteri. La forte mareggiata che si è abbattuta sulla costa meridionale dell’isola ha bloccato le navi in porto già da ieri sera e, al momento, oggi non è prevista alcuna partenza. La protezione civile regionale segnala l’esondazione di un fiume sulla strada statale 389 a tre chilometri da Alà dei Sardi, in Gallura. Problemi anche all’uscita di Iglesias sulla strada statale 126 a causa di uno smottamento del terreno. (video di Mario Rosas)L'ARTICOLO

Numerosi gli interventi di vigili del fuoco, vigili urbani ma anche di altre forze di polizia per rispondere alle richieste dei cittadini per alberi, pali, cornicioni caduti sulle strade o per coperture di costruzioni e impalcature strappate via dalla forza del vento.

Cagliari travolta dal vento, la mareggiata al Poetto CAGLIARI. La città è travolta dal vento e dalle mareggiate. Ecco come si presenta oggi 21 gennaio la spiaggia del Poetto. Traghetti fermi in porto, disposta dal sindaco la chiusura al pubblico di parchi e cimiteri. (video di Mario Rosas) L'ARTICOLO

In via dei Villini i pompieri sono intervenuti per mettere in sicurezza un ponteggio pericolante di uno stabile in costruzione, dove è crollato anche parzialmente uno dei muri in costruzione. A Pirri in via Italia strappata la copertura di un negozio che è finita sulla strada, fortunatamente senza gravi con sequenze, salvo per il traffico andato in tilt.

Problemi di viabilità anche in viale La Playa a causa di un albero caduto. Chiuso per la stessa ragione l'Asse mediano all'altezza di via Tramontana e anche per qualche minuto l'area dello svincolo di via dei Conversi.

La protezione civile regionale segnala l’esondazione di un fiume sulla strada statale 389 a tre chilometri da Alà dei Sardi, in Gallura. Problemi anche all’uscita di Iglesias sulla strada statale 126 a causa di uno smottamento del terreno. La linea ferroviaria che collega Olbia con Golfo Aranci è interrotta per il maltempo.

Nella zona, infatti, vi è stata una tromba d'aria che ha causato danni alle strumentazioni. Rfi fa sapere che è stato predisposto un servizio sostitutivo con gli autobus per limitare i disagi ai passeggeri.

Intanto continuano nei paesi del Nuorese colpiti dalle abbondanti nevicate dei giorni scorsi le operazioni della Protezione civile, coordinate dall'Unità di crisi della Prefettura di Nuoro, per l'assistenza ad allevatori e bestiame e per liberare le strade dalla neve.

Maltempo a Nuoro, dopo la neve arriva la pioggia NUORO. Dopo le nevicate eccezionali dei giorni scorsi, il capoluogo barbaricino, oggi, sabato 21 gennaio, è stato colpito da un forte nubifragio, che ha allagato le strade(video Massimo Locci)

Le condizioni del tempo, con pioggia intensa e forti raffiche di vento, non hanno consentito agli elicotteri di alzarsi in volo per portare l'assistenza necessaria alle campagne, dove si procede con squadre e mezzi a terra. In particolare, l'assistenza si sta concentrando su Orgosolo e Villagrande. A Montes è stato allestito un posto di comando avanzato dei vigili del fuoco, dove arrivano le richieste di aiuto dei pastori. Sul posto da stamattina sta operando anche il gatto delle nevi per trasportare foraggio al bestiame e un'autobotte dei Vigili per l'approvvigionamento dell'acqua negli ovili. A Villagrande si lavora per aprire la vecchia Statale 389 fino al lago Flumendosa, che porta verso gli ovili.

Nelle campagne di Fonni si procede anche con mezzi privati. L'Unità di crisi sta monitorando in queste ore il livello delle dighe e dei fiumi del territorio. In particolare della Diga Maccheronis, a Torpè - dove sono state evacuate da tre giorni 35 persone, tra gli abitanti della parte bassa del paese - e il fiume Cedrino in Baronia.

Al momento, rassicurano dalla prefettura, nessun invaso ha raggiunto livelli preoccupanti. Ma nelle prossime ore, con le abbondanti piogge, la situazione potrebbe peggiorare e l'operazione di monitoraggio continuerà fino al miglioramento delle condizioni climatiche.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller