Sardegna verso lo spopolamento, entro 60 anni perderà il 34% degli abitanti

Il tasso di fertilità è il più basso d'Italia. I dati Eurostat: la Corsica registrerà un +50%. I Comuni: «Vanno salvati i servizi nelle aree rurali. Cagliari città metropolitana squilibra la regione»

SASSARI. Destinati a scomparire. Il futuro dei sardi sembra già segnato, e disegnato, da una curva demografica che precipita. L’isola ha il record nazionale di culle vuote. Il tasso di fertilità è il più basso in Italia. La media nazionale è di 1,3 figli per donna. In vetta la provincia di Bolzano con 1,78 figli. Ultima la Sardegna con appena 1,07 figli per donna. Un record che va accompagnato agli altri disastrosi indicatori demografici. Come il tasso di crescita naturale che è inchiodato a un meno 0,4 per mille.

La Sardegna sembra destinata a diventare una sorta di deserto, con la più bassa densità abitativa in Europa. Come dimostra uno studio del Sardinia socio-economic obervatory entro il 2080

l’isola avrà appena un milione di residenti. Avrà perso il 34 per cento dei suoi abitanti.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller