Le spiagge della Sardegna sono le migliori d'Europa: premio a Mosca

L'isola ha partecipato alla Mitt, la più importante fiera turistica del Vecchio Continente orientale, con lo stand "Sardegna Endless Island" in cui erano presenti venti operatori sardi. L'assessore regionale Barbara Argiolas: "Confermata l'eccellenza naturalistica del nostro paesaggio costiero"

SASSARI. La Sardegna ha ricevuto alla Mitt di Mosca il premio come «Best Beach destination Europe», migliore destinazione europea per le migliori spiagge.

Il riconoscimento è arrivato durante la 24 edizione dell’International Travel and Tourism Exhibition (Mitt), la fiera turistica più importante dell’Europa orientale e una delle prime cinque del continente, che si chiude domani 15 marzo 2017 cui la Regione partecipa con il tradizionale stand «Sardegna Endless Island».

Nell’Expocenter Fairgrounds sono ospitati venti operatori sardi accreditati, in rappresentanza di hotel, catene alberghiere e altre categorie di strutture ricettive, agenzie di viaggio e società di servizi, bus e tour operator, un vettore aereo (Meridiana) e un centro commerciale naturale (quello di Stintino, in provincia di Sassari).

«Questo nuovo premio», sottolinea la neo assessora regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, Barbara Argiolas, «conferma l’eccellenza naturalistica dei paesaggi costieri sardi, sempre più apprezzata in ambito internazionale e ormai diventata ambita meta di vacanza anche in un mercato emergente come quello russo. Il nostro ambiente incontaminato, mantenuto integro grazie all’impegno della Regione e delle amministrazioni locali in questi anni, le spiagge incantevoli e il mare cristallino sono il tratto distintivo e il punto di forza del nostro prodotto turistico: alla salvaguardia ambientale e alla valorizzazione del turismo sostenibile si ispira il nuovo modello di sviluppo regionale».

Alla Mitt partecipano 1.800 aziende in rappresentanza di 190 destinazioni. Nel 2016 la fiera ha registrato la partecipazione di 28mila visitatori nell’arco di tre giorni, tre quarti dei quali tour operator. Secondo un’analisi dell’assessorato regionale del Turismo, la domanda russa è di alta qualità, per il 50 per cento rivolta ad alberghi a 4 e 5 stelle.

Tradizionalmente il prodotto di riferimento è il marino-balneare, cui è associato quello sportivo di fascia alta (golf e vela). Dalla Russia nei primi dieci mesi del 2016 sono arrivati poco più di 19mila visitatori: con una permanenza media di 6 giorni e mezzo hanno generato quasi 126mila presenze nelle strutture ricettive isolane, rispetto alle 123mila dello stesso periodo del 2015, con un aumento del 2 per cento.

Nel 2016 il mercato russo è risultato appena fuori dalla top ten fra quelli internazionali per la Sardegna, all’undicesimo posto.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community