Traghetti, l'Antitrust stanga la Moby: pratiche commerciali scorrette

L'Aduc: applicavano un costo di 4 euro per le prenotazioni e includevano un'assicurazione gratuita che non copriva nulla. La società dovrà pagare una multa di 200mila euro

SASSARI. L'Antitrust stanga la Moby spa per "pratica commerciale scorretta". La compagnia di navigazione dovrà pagare una multa complessiva di 200mila euro: 150mila «per aver applicato, senza evidenza immediata, il pagamento di 4 euro per ogni prenotazione» online, e altri 50mila «per aver incluso un'assicurazione gratuita che di fatto non copriva nulla".

Lo rende noto l'associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori Aduc, che aveva presentato una denuncia relativa all'assicurazione  «nel febbraio del 2016, e ad aprile dello stesso anno già l'Ivass (l'Autorità delle assicurazioni) aveva intimato di ritirare questa offerta».

L'Aduc si era attivata dopo la segnalazione di una passeggera di un traghetto Moby sulla tratta Livorno-Olbia, infortunatasi a una mano a bordo della nave nell'estate di due anni fa.

Le motivazioni dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato, spiega ancora l'associazione, «si rifanno al codice del consumo (dagli articoli 20 al 23), che è stato violato». In particolare si parla di pratica commerciale non corretta per il pagamento dei 4 euro, «di cui ci si accorgeva solo al momento del pagamento» spiega Aduc.

Riguardo all'assicurazione offerta dalla

compagnia, spiega Aduc, «sviava il consumatore dalle garanzie attribuite dal codice civile e dalle norme ordinarie sulla responsabilità contrattuale ed extracontrattuale».

«Moby ora, se lo ritiene opportuno, potrà fare ricorso al Tar contro questo provvedimento» conclude Aduc.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista