Hyperloop, il supertreno avvicinerà Sardegna e Corsica: Cagliari-Bastia in 40 minuti

Il progetto sardo-corso è stato presentato in Olanda ed è tra i 34 già presi in considerazione in Europa. Lo realizzerà una società americana. Soste a Oristano, Sassari, Bonifacio e Alèria

SASSARI. Il supertreno corre più veloce del futuro. Sparati in un tubo a 1200 chilometri all'ora dentro una capsula a levitazione magnetica che scivola sui binari. Per arrivare da Cagliari a Bastia basteranno 40 minuti. 451 chilometri in un battito d'ali.Tutto vero, almeno secondo i progettisti dell'Hyperloop, una società americana che propone il suo supertreno ai Paesi che vogliono scommettere sui collegamenti del futuro.

Cliccate qui per votare per la tratta Sardegna-Corsica

Roba da fantascienza, ma esiste un progetto, ed esistono le risorse per realizzarlo. E a sostenere l'idea futuristica, con delega scritta firmata o dai presidenti di Sardegna e Corsica, c'è l'assessore regionale ai Trasporti Massimo Deiana. Per tutti gli scettici, convinti che questa sia un'idea del tubo, basta scorrere l'elenco di progetti presentati all'incontro organizzato dalla società Usa. La delegazione sardo-corsa è andata ad Amsterdam a incontrare i vertici della Hyperloop e a sostenere l'idea tra altri 34 itinerari che arrivano da mezza Europa.

Il progetto. Il progetto è realizzato da una società francese con sede a Bastia, la FemuQui che ha studiato percorso, fattibilità tecnica e costi. La proposta è stata presentata ad Amsterdam da Corsica e Sardegna durante un incontro ufficiale con la Hyperloop. La azienda che ha inventato il rivoluzionario sistema di trasporto ha lanciato un appello globale. Ha chiesto a tutti i governi chi di loro aveva interesse per questo progetto. C'è stata una forte risposta da mezza Europa. Tra i progetti presi in considerazione c'è anche quello che unisce Sardegna e Corsica. Un tubo lungo 451 chilometri che collega Sardegna e Corsica. Ci sarà anche un tratto sottomarino di 12 chilometri unirà le due isole. All'interno una rotaia su cui scivolerà un supertreno più veloce del Tgv, capace di raggiungere 1200 chilometri orari. Capsule che viaggiano all'interno di un condotto a bassissima pressione utilizzando motori a energia rinnovabile. Per avere un'idea della velocità da Cagliari a Oristano sono indicati 8 minuti, da Oristano a Sassari altri 8. Da Sassari a Bonifacio 10 minuti. E per attraversare tutta la Corsica basterà meno di un quarto d'ora.

La corsa. Secondo la Hyperloop con il sistema brevettato e già testato in un percorso nel deserto del Nevada è possibile trasportare passeggeri e merci. In Europa sono state individuate sette rotte: Germania, Estonia-Finlandia, Spagna-Marocco, Corsica- Sardegna, Olanda, Polonia, Regno Unito-Scozia-Galles. Le nove tratte serviranno 75 milioni di europei, 44 città, con 5mila chilometri di percorso. La simulazione sardo-corsa ha superato la prima fase selettiva dell’Hyperloop One Global Challenge, insieme ad altre 34 proposte. L’incontro. Il progetto è firmato dalla società corsa FemuQuì. Deiana, delegato dai due presidenti Francesco Pigliaru e Gilles Simeoni, ha incontrato l'amministratore delegato di Hyperloop One, Rob Lloyd. «Abbiamo sostenuto da subito l'idea della società FemuQuì di collegare Sardegna e Corsica con Hyperloop – dice Deiana –. Abbiamo colto la portata rivoluzionaria di questa tecnologia che, come è successo con il trasporto aereo nel Novecento, potrebbe mutare radicalmente il concetto e i tempi della mobilità con ricadute a livello economico e sociale incalcolabili. Anche la Sardegna, dove si creassero le condizioni, può essere pronta a investire in questa sfida».

A Chilivani non si cambia. Per chi è abituato alle scalcinate ferrovie della Sardegna viene più o meno impossibile credere all’idea che in 40 minuti si arrivi da Cagliari a Bastia. Più o meno il tempo che fino all’anno scorso le affannate littorine impiegavano per coprire la tratta Nuoro-Macomer. Più o meno come passare dal carro a buoi all’astronave. Oggi il treno da Cagliari arriva a Sassari in tre ore. Il traghetto dalla Corsica alla Sardegna ci mette almeno 50 minuti. Inutile parlare dei collegamenti con penisola e resto dell’Europa in cui si pagano anni di gap strutturale. Una rivoluzione, ma sui tempi è ancora presto per parlarne. Il progetto presentato in Olanda davanti ai vertici della società Usa è già strutturato anche nei dettagli. Il percorso sardo-corso prevede anche fermate intermedie per mettere in rete quattro porti, il porto canale di Cagliari, quattro aeroporti e sette stazioni ferroviarie, tutti raggiungibili in tempi ridottissimi. «Con Hyperloop, due regioni europee periferiche come Sardegna e Corsica che scontano ritardi nello sviluppo economico causati anche dalle difficoltà di interconnessione nella mobilità, potrebbero costituire una realtà territoriale unica e un asse di comunicazione omogeneo tra nord e sud del Mediterraneo»

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller