Roghi: è massima allerta Allarme in Gallura e Baronia

L’arrivo del maestrale e la bassissima umidità potrebbero favorire gli incendi Temperature fino a 41 gradi a Cagliari e Carbonia, ma ha sofferto tutta l’isola 

SASSARI. La protezione civile lancia per oggi il preallarme incendi “estremo”, quello contrassegnato dal colore rosso, per metà della Sardegna, ovvero la Gallura, la Baronia, il sud dell’isola (Campidano, Capoterra, Sarcidano, Trexenta, Parteolla, Marilla, Usellus, Gerrei e Sarrabus). Ma nel resto della Regione non c’è assolutamente da stare tranquilli: il rischio è arancione, ovvero “alto”, con attenzione rinforzata da parte del sistema regionale. Dopo diverse giornate da dimenticare per il modo in cui le temperature portate dall’anticiclone africano denominato Caronte si sono accanite sull’area, da oggi sarà l’arrivo del maestrale a creare apprensione per il forte rischio di roghi.

La Protezione civile segnala infatti condizioni tali da «consentire alle fiamme di propagarsi rapidamente, raggiungendo grandi dimensioni. La Sardegna – spiega il responsabile della struttura regionale, Graziano Nudda – è divisa praticamente in due: per metà rossa, a rischio estremo di incendi, e per metà arancione, ad alto rischio. Il preallarme è stato lanciato perché domani si registrerà l'inizio dell'attività del maestrale, anche forte in Gallura, e per la bassissima umidità. L'attenzione è massima». Così già da ieri sera tutti e tre i Canadair di stanza nell’isola sono tornati in Sardegna, dopo essere stati usati in questi giorni nella Penisola nelle zone più colpite dagli incendi.

Anche ieri una giornata terribile sotto il profilo delle temperature. Picchi oltre i 41 gradi sono stati registrati nella piana di Macchiareddu (Cagliari) e a Carbonia, con svariate stazioni meteo che hanno segnalato massime tra i 39 e i 40 gradi in gran parte della Sardegna. Un flusso di maestrale ha spostato il caldo dal centro al sud dell'isola che ha portato le temperature a superare i 40 gradi in varie zone tra il Medio Campidano e il Cagliaritano. E il pericolo incendi si è materializzato già ieri: cinque i roghi scoppiati in mattinata. Quello di
Alà dei Sardi ha impegnato anche un Canadair e quattro elicotteri; fuoco anche ad Aggius (intervenuti tre mezzi aerei), a Nurri, Siurgus Donigala e Arzana, per i quali è intervenuto un elicottero. Non si registrano danni ad abitazioni o aziende.

©RIPRODUZIONE RISERVATA



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro