Ambiente 

Discariche abusive nessuna sanzione per la Sardegna

CAGLIARI. «Anche il Tar del Lazio ha confermato che lo Stato non potrà rivalersi su Regioni e Comuni dopo la condanna milionaria della Corte europea all’Italia per le discariche abusive non in regola...

CAGLIARI. «Anche il Tar del Lazio ha confermato che lo Stato non potrà rivalersi su Regioni e Comuni dopo la condanna milionaria della Corte europea all’Italia per le discariche abusive non in regola con la direttiva europea. Questo ci conforta nel lavoro svolto dalla commissione Ambiente ed energia della Conferenza delle Regioni che ha aveva il compito di fare distinzione, caso per caso, fra discariche già chiuse e discariche sanate per evitare confusioni con situazioni di abbandono temporaneo di rifiuti».

Donatella Spano, assessore dell’Ambiente della Regione e coordinatrice della commissione Ambiente ed energia della Conferenza delle Regioni, accoglie positivamente le sentenze del Tribunale amministrativo del Lazio sui ricorsi. Si tratta di sentenze che ricalcano quelle pronunciate a marzo anche per altre Regioni dopo la condanna, datata 2014, comminata all’Italia che sarà costretta a pagare a causa della violazione delle direttive in materia di discariche.

«Lo scorso anno – spiega Donatella Spano – la Commissione ha infatti presentato un documento per evitare la rivalsa del ministero dell’Economia e delle Finanze
nei confronti delle amministrazioni locali colpite da procedure di infrazione comunitarie, in assenza di un quadro preciso che consentisse di distinguere le differenti situazioni». La Sardegna, tuttavia, era interessata per solo un caso, peraltro risolto, nel Comune di Ulassai.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie