Ancora roghi nell’isola: un ferito

È una volontaria della Protezione civile. Due presunti incendiari denunciati a Suni

SASSARI. Una donna ferita, altri quattro incendi ma anche i primi due denunciati proprio per aver provocato due roghi.

Una donna di 35 anni della protezione civile di Bono è finita sotto osservazione all’ospedale di Nuoro dopo che è rimasta ferita alla testa a causa dello scoppio di una manichetta mentre spegneva un rogo divampato ieri a Esporlatu. Le fiamme hanno investito un deposito nella parte alta del paese mettendo a dura prova le squadre dei forestali. Sul posto sono intervenuti due elicotteri antincendio inviati da Alà dei sardi e Anela, sotto il coordinamento del commissario Antonio Sanna, della sala operativa di Sassari. Sempre ieri pomeriggio, un altro vasto incendio ha interessato le campagne alle porte di Sorso. Le fiamme hanno divorato alcuni ettari di macchia mediterranea nella vallata del ponte dell’Abbiu, la storica linea ferroviaria dismessa, e hanno lambito alcune abitazioni mettendo in fuga i residenti. Anche in questo caso, la sala operativa del corpo forestale ha inviato due elicotteri antincendio che hanno domato le fiamme dopo numerosi lanci di acqua. Le bonifiche della zona, invece, sono andate avanti fino a tarda sera.

Fiamme anche a Sarule, in provincia di Nuoro. Il rogo ha divorato le campagne poi si è diretto verso Monte Gonare e lambendo alcune case, un deposito di bombole e il cimitero. Per spegnere il rogo e, almeno nelle fasi iniziali, impedirgli di raggiungere i centri abitati più vicini o di procurare danno alle aziende agricole della zona, sia a terra sia in cielo si sono mossi diversi uomini e mezzi tra cui tre elicotteri della flotta regionale e un canadair. Il fuoco è stato spento intorno alle 18. Il Corpo Forestale, in seguito all'attività di indagine svolta dal personale della stazione di Bosa, ha denunciato due persone all’autorità giudiziaria: il primo per essersi reso responsabile di un evento colposo, l’8 luglio, in località «Funtana e Nughes»; l’altro per aver, dolosamente, innescato un incendio, in località «Mara», il 26 luglio. Entrambi nel territorio del comune di Suni. L'incendio di Funtana e Nughes è stato generato dall’incauto utilizzo, da parte di un uomo di 52 anni, di una saldatrice, con la quale intendeva riparare una macchina agricola. Il rogo di
Mara, invece, aveva bruciato 25mila metri quadrati di pascolo cespugliato. Gli agenti hanno raccolto elementi fondamentali che hanno portato alla denuncia di un 45enne, di Suni, che dovrà rispondere di incendio doloso: lo scopo era pulire il terreno e rinnovare le terre per il pascolo.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro