Conclusa la fuga di Paolo Pinna, ripreso a Maracalagonis

Il giovane evaso dal carcere di Quartucciu è stato catturato poco dopo un'ora

MARACALAGONIS. Già conclusa la fuga di Paolo Enrico Pinna. Il ragazzo diciannovenne è stato preso dai carabinieri a Maracalagonis, a poco più di un'ora dalla sua fuga dal carcere minorile di Quartucciu.

Pinna, condannato a vent'anni per il duplice omicidio di Nule e Orune, nella fuga ha rubato anche un telefonino a un passante, poi è riuscito a raggiungere Maracalagonis. La caccia all'uomo subito scattata ha sortito immediatamente gli effetti sperati. Il ragazzo è stato preso nelle campagne a poca distanza dal centro abitato.

Il carcere di Quartucciu da dove era evaso Pinna, ripreso un'ora dopo QUARTUCCIU. Il carcere minorile di Quartucciu in un video girato da Mario Rosas dopo la fuga di Paolo Pinna. Il diciannovenne è stato ripreso un'ora dopo l'evasione nel territorio di Maracalagonis.

Per la cattura sono state coinvolte oltre 20 pattuglie del comando Provinciale di Cagliari, l'impiego dell'elicottero del Nucleo di Elmas Nucleo Operativi delle Compagnie e Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cagliari

Pinna era finito sotto accusa assieme al cugino Alberto Cubeddu, di 21, per i delitti di Gianluca Monni, lo studente di 19 di Orune ucciso l’8 maggio 2015 mentre attendeva il bus per la scuola, e Stefano Masala, 29, di Nule scomparso le sera prima del delitto dello studente. Cubeddu sta affrontando il processo al tribunale di Nuoro.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community