Vai alla pagina su Vaccini

Vaccini, scatta la tolleranza zero: altri venti bambini esclusi da nidi e materne

A Nuoro la visita degli ispettori dell'Ufficio scolastico regionale ha avuto un effetto immediato. E oggi Feliziani invia l'ultimatum a rispettare la legge a tutte le 280 scuole della Sardegna

SASSARI. Tolleranza zero e portoni sbarrati per venti bambini sprovvisti dei documenti sulle vaccinazioni. Il giro di vite imposto ai dirigenti nuoresi dal direttore dell'Ufficio scolastico regionale Francesco Feliziani, ha avuto i suoi primi effetti ieri mattina quando il divieto di accesso agli asili nido e alle scuole materne, previsto dalla nuova normativa sui vaccini, si è concretizzato anche a Nuoro, lasciando a casa una ventina di piccoli studenti barbaricini ancora senza le certificazioni necessarie: la fotocopia del libretto vaccinale, l’autocertificazione o la prenotazione del vaccino.

Intanto, è in arrivo una nuova circolare, la terza in poche settimane, per fare chiarezza sulla questione vaccini a scuola. A firmarla è il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Francesco Feliziani, i destinatari sono i dirigenti scolastici delle 280 scuole dell’isola. Che questa mattina riceveranno una sorta di vademecum dettagliato il cui obiettivo è «fugare gli ultimi dubbi sulla corretta applicazione della legge 119, che subordina l’ammissione agli

asili nido e alle scuole dell’infanzia alla presentazione della documentazione sulle vaccinazioni eseguite».

Articoli completi nel gionale in edicola e nella sua versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro