Bando da 93 milioni per l'elisoccorso, presentato un ricorso al Tar

Problemi in vista per l'aggiudicazione dell'appalto a sole tre settimane dall'apertura delle buste con le offerte

CAGLIARI. Problemi in arrivo per il bando da 93 milioni di euro per l'affidamento del servizio dell'elisoccorso della Sardegna. A tre settimane dall'apertura delle buste - tre le offerte arrivate dalle italiane Airgreen srl e Babcock mission critical service Italia spa, e dalla belga Nhv nv - c'è già un ricorso al Tar. A presentarlo - secondo quanto appreso dall'Ansa - è stata Elitaliana spa, società «dal 1964 punto di riferimento nel mondo elicotteristico», è scritto nel sito web della compagnia. In una lettera del 31 luglio indirizzata all'Azienda per la Tutela della Salute, Elitaliana ammette di essere «fortemente interessata», ma esprime una serie di osservazioni sulla gara pubblicata il 19 luglio.

In particolare, «prendendo in esame le gare di elisoccorso bandite in Italia negli ultimi 20 anni, è la prima volta che viene richiesta l'offerta di elicotteri di vetustità massima di tre anni». Inoltre, «attualmente solo una società aeronautica in Italia ha nella propria disponibilità tre elicotteri, due di costruzione franco-tedesca e uno di costruzione nazionale, allo stato non impiegati in nessun servizio». E soprattutto, «tali aeromobili hanno le caratteristiche richieste dal capitolato tecnico ed età inferiore a tre anni, i cui costi di ammortamento sono sostanzialmente sovrapponibili agli importi indicati dalla Stazione appaltante nella tabella 'Dettagli calcolo basi d'asta'» alla voce 'Quota di ammortamento/leasing

aeromobile'».

Sempre nella lettera di luglio, Elitaliana ricorda di essere «attiva nel segmento H.E.M.S. (Helicopter Emergency Medical Service) dal 1964» e che «attualmente assicura il servizio sanitario d'emergenza 118 con elicottero nella Regione Lazio e nella Regione Calabria».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro