Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Investe la cagnetta e fugge, pagherà una multa di 413 euro

La veterinaria soccorre Bella appena investita

Pensionato di Sennori accusato di non aver soccorso Bella, morta il giorno dopo. La fine dell’animale, adottato dal quartiere e benvoluto, desta rabbia e tristezza 

SENNORI. Bella era una cagnetta che aveva vissuto due vite molto felici. La più lunga trascorsa al fianco di un anziano di Sennori. La seconda, invece, cominciata qualche mese fa, dopo la morte del suo padrone, tra le coccole del centro storico di Sennori. L’appuntamento fisso del mattino era con i bambini del rione per “accompagnarli” fino all’ingresso della scuola. Anche per questo nel quartiere è sempre stata ben voluta e accudita da tutti. I più affezionati le avevano costruito una cuccia tutta per lei in strada e avevano fatto anche una colletta per farla sterilizzare. Da qualche giorno però quella cuccia è vuota: venerdì scorso Bella è finita sotto un’auto, e il giorno successivo è morta nella clinica veterinaria dov’era ricoverata.

Venerdì scorso un automobilista che transitava sulla strada principale del paese non si è accorto che la bestiola era sulla carreggiata e l’ha investita. È subito sceso dall’auto ma poi ha fatto un errore di quelli che non passano inosservati: è risalito a bordo del veicolo e se n’è andato. Quando i vigili urbani di Sennori, guidati dal comandante Enrico Cabras, sono arrivati sul luogo dell’incidente hanno trovato un capannello di persone attorno all’animale ferito, impegnate nel tentativo di placare le sue sofferenze strazianti. A prestare le prime cure a Bella si è fermata anche una veterinaria che transitava lì per caso.

La cagnetta non stava per niente bene ma non sembrava essere in pericolo di vita. E infatti quando sul posto è arrivata l’ambulanza del Taxi dog, il pronto intervento veterinario, tutti hanno tirato un sospiro di sollievo. A quel punto è partita la caccia all’investitore. Le indagini degli agenti si sono subito concentrate su una Fiat Panda grigia, segnalata da alcuni testimoni. L’automobilista è stato identificato dopo poche ore. Si tratta di un anziano del paese, cui è stata contestata la violazione del comma 9-bis dell’articolo 189 del codice della strada, omissione di soccorso. La polizia locale gli ha notificato una sanzione di 413 euro.

Prima ancora di individuare l’automobilista, la notizia dell’incidente aveva fatto il giro di Facebook scatenando l’indignazione degli utenti. I commenti, un misto di rabbia e tristezza, si sono concentrati soprattutto nel gruppo “Gli amici degli animali Sassari e litoranea”. La morte di Bella ha scosso anche il sindaco di Sennori, Nicola Sassu, il quale guida un’amministrazione che punta molto sul tema della tutela degli animali. «Bella era una cagnetta di quartiere con una storia molto particolare – commenta il primo cittadino –. Era un animale buono che non ha mai causato problemi e che andava d’accordo con i bambini. E infatti veniva coccolata dagli abitanti del quartiere. Quanto è accaduto ci dispiace molto».