Indipendentisti al lavoro sulle liste

Oggi il simbolo del Progetto Autodeterminatzione, domani assemblea a Bauladu

SASSARI. Il Progetto Autodeterminatzione va avanti. Questa mattina il cartello formato da otto partiti e movimenti del mondo indipendentista e sovranista presenterà ufficialmente il suo simbolo a Cagliari all’hotel Regina Margherita. Domani, bis nella sala convegni della biblioteca di Bauladu, dove si terrà una assemblea della associazione Sardos con tutti gli altri soggetti della coalizione. Nel corso della riunione attivisti, iscritti e simpatizzanti daranno vita a un dibattito sul momento politico, sugli indirizzi programmatici e sulle ipotesi di candidature. Il Progetto Autodeterminatzione ha infatti deciso di prendere parte alle elezioni politiche del 4 marzo con proprie liste in tutti i collegi uninominali e proporzionali. Nei giorni scorsi a Bauladu l'assemblea ha adottato il programma e il codice etico, e ha nominato un comitato di garanti che si occuperà di istruire le proposte di candidatura e un comitato che è invece incaricato delle procedure elettorali e della raccolta delle firme. A fare parte del progetto Autodeterminatzione sono i Rossomori, Sardegna Possibile, Sardigna Natzione, Irs, Liberu, Sardos, Communidades e Gentes, ma la coalizione non esclude altre convergenze. Anzi, l’assemblea ha dato l’incarico al portavoce Anthony Muroni di proseguire le trattative con gli altri
partiti e movimenti sardi che non fanno parte del Progetto per esaminare la possibilità di eventuali convergenze. Come il Psd’Az, che però è ancora alle prese con le trattative con il centrodestra e il centrosinistra, e il Partito dei sardi, che invece non ha chiuso l’accordo con il Pd.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro