Vueling collega Alghero con Barcellona

Dal 25 marzo al 24 ottobre di nuovo attivo il volo tra la riviera del Corallo e la capitale Catalana

ALGHERO. L’aeroporto internazionale “Riviera del corallo” di Alghero sarà collegato nuovamente con Barcellona. Dal 25 marzo le due “estremità” della Catalogna saranno più vicine grazie a Vueling. La notizia è doppia, perché oltre a registrare il ritorno di un collegamento storico per lo scalo algherese, c’è da celebrare per la prima volta l’arrivo sui cieli del Nord Ovest della compagnia low cost spagnola, la cui crescita negli ultimi anni è stata esponenziale. Un segnale decisamente incoraggiante, che arriva a poche ore dalla conferma dei voli internazionali già in vendita per quest’estate da Ryanair, e contribuisce ad alimentare le speranze che davvero sia la volta buona per il rilancio della filiera turistica cittadina e di tutto il territorio. Ovvio, non basterà un volo, ma intanto è possibile ipotizzare una crescita di presenze grazie alla riattivazione di una tratta lungo il parallelo 41, quello su cui si trovano Alghero e Barcellona, due città profondamente legate dalla storia, dagli usi e dalla lingua catalana, che tuttora testimonia una cultura a lungo condivisa. Un’identità che, a voler vedere il bicchiere mezzo pieno, aveva portato molti sardi a scegliere Barcellona come frequente meta di viaggio, o come luogo in cui vivere: il fatto che la capitale catalana e il territorio siano di nuovo collegati rappresenterà, almeno per i mesi estivi, un ritorno alla normalità. Il collegamento inizierà il 25 marzo e andrà avanti sino al 24 ottobre: sette mesi con cadenza bisettimanale, si vola il mercoledì e la domenica. I biglietti, sono già acquistabili da ieri sera sul sito del vettore. Si parte da 24 euro a tratta. Stando a calcoli molto ipotetici e tenendo conto dei flussi degli ultimi anni in cui Alghero e Barcellona erano collegate, si potrebbe parlare di circa 20mila passeggeri in più che dovrebbero transitare a Nuraghe Biancu. A questo punto, la speranza è che sia solo un primo passo. Vueling, compagnia aerea a basso costo, ha come hub principale l’aeroporto di Barcellona e come hub secondario Fiumicino. Ma la low cost ha anche 22 basi operative e opera su più di 360 rotte per 155 destinazioni in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Tra le basi operative annuali c’è anche Palermo. Il bando sulla destagionalizzazione dell’assessorato regionale del Turismo sarà la prossima mossa che potrebbe riportare entusiasmo ai piani alti dell’aeroporto, dove attualmente il management di Sogeaal è concentrato sulla soluzione della partita legata alla Ct1. Al di là delle velleità del mercato turistico locale, si pone un problema di diritto alla mobilità per i sardi di questo territorio. La speranza è che la soluzione si possa normalizzare e che Blue Air, sebbene non sia stata accolta con grande entusiasmo e aperture di credito, possa riprendere il suo ragionamento: prima che il percorso si ingolfasse, la compagnia a basso costo rumena che a oggi garantisce i collegamenti con Roma aveva
annunciato un programma di crescita per Alghero, con tre aerei in operatività, uno dei quali basato. La sua altra base in Italia è l'aeroporto di Torino, gestito da F2i. La rete di relazioni dell’azionista di maggioranza di Sogeaal rappresenterebbe un incentivo, e Alghero ne gioverebbe.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro