Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Il Progetto svela i primi nomi

Sassari-Olbia, al Senato la segretaria generale di Ozieri e Bono

SASSARI. Ufficializzati i primi candidati delProgetto Autodeterminatzione. Marina Piras, dirigente pubblica di 62 anni, sarà in corsa al Senato per gli indipendentisti nel collegio di Sassari-Olbia. Residente a Sassari, madre di due figlie, attualmente è la segretaria generale nei Comuni di Ozieri e Bono. Nella sua carriera ha prestato la sua attività nei Comuni di Santa Teresa, Bulzi, Oschiri, Viddalba, Erula, Bortigiadas, Ittiri, Bonorva, Olmedo, Villanova Monteleone, Mores, Nughedu San Nicolò, Cheremule, Berchidda, Anela, Esporlatu, Tula, Burgos e Bottidda. Negli anni '80 è stata consigliera comunale a Buddusò. Un’altra donna, Mariella Multinu, medico di 49 anni in servizio al Giovanni Paolo II di Olbia, sarà candidata nel collegio uninominale di Olbia, per la Camera. Nell'ospedale del capoluogo gallurese si occupa di donazioni di sangue e cura della talassemia. Fabrizio Palazzari, 43 anni, sarà candidato nel collegio uninominale di Carbonia, per la Camera. Consulente e formatore di impresa lavora nel campo della finanza etica e mutualistica. Ha ricoperto ruoli direttivi nel mondo dell’associazionismo sardo all’estero.

Filippo Simula, 61 anni, dipendente della cooperativa lattiero casearia di Ittiri, sarà invece candidato per Progetto Autodeterminatzione alla Camera dei deputati, nel collegio proporzionale di Nuoro, Sassari, Olbia. Già assessore all’Ambiente del Comune di Ittiri, è stato tra i fondatori dell’Associazione Volontari Protezione Civile. Per molti anni delegato e dirigente sindacale, prima nella Cgil e più tardi nella Css e nel Sindacadu Sardu, ora è segretario di Liberu in provincia di Sassari.