Formaggi e cannonau: la Sardegna da scoprire

Grande successo per l’iniziativa itinerante “Territori del vino e del gusto” A Oristano l’ultima tappa per far conoscere ai tedeschi le eccellenze dei territori 

ORISTANO. È stata battezzata “Territori del vino e del gusto”, l’iniziativa che l’assessorato regionale al Turismo ha messo in campo non solo per destagionalizzare ma anche diversificare l’offerta turistica in Sardegna. L’estate scorsa 14 buyers e giornalisti della Svizzera e della Germania hanno partecipato a otto eventi in otto territori per ribadire che la Sardegna è bella, ma anche buona da bere e da mangiare. Accompagnati da guide esperte di turismo e dei piaceri del palato (fra loro, il giornalista de Il gambero rosso, Giuseppe Carrus, Raimondo Mandis di Slow food, Luigi Cau di Agris ed altri tecnici e funzionari dell’assessorato al Turismo) la prima tappa di questa sorta di “cibo-vacanza” è stata a Baunei il 30 giugno. Poi, a luglio, la carovana si è trasferita a Nuoro, Orosei e Atzara, per arrivare il 5 agosto ad Aggius e il 29 a Sant’Antioco. Il viaggio attraverso le produzioni d’eccellenza è arrivato sino alla Maddalena (il 9 settembre) per concludersi, il 15, a Cabras. Ogni evento prevedeva una degustazione guidata in partnership con l’associazione Cuochi per l’Isola, un convegno sul tema “Turismo enogastronomico come occasione di sviluppo per i territori rurali”, ma anche un educational tour e un evento in piazza con il “Villaggio Laore” dedicato alla degustazione al pubblico di vini e prodotti tipici. Ieri mattina, a Oristano – dove in occasione della Sartiglia un gruppo di buyers provenienti da Monaco e Stoccarda sono ospiti di un educational tour che comprende un incontro con una trentina di aziende di prodotti d’eccellenza del territorio e visite al parco archeologico di santa Cristina a Paulilatino – è stato fatto un bilancio dell’iniziativa. Oltre 6mila sono stati i partecipanti alle degustazioni organizzate nei “Villaggi Laore”, per un totale di 30mila visitatori agli stand dove erano presenti circa 300 aziende. “Territori del vino e del gusto”, lo scorso dicembre, è stato protagonista di due eventi promozionali realizzati a Monaco di Baviera e Stoccarda, con un paniere di prodotti scelti dalle associazioni Slow food e Gambero Rosso. Attraverso la collaborazione con Italcam (la Camera di commercio italo-tedesca) sono state individuate le varie categorie da coinvolgere, per far incontrare operatori del turismo e dell’enogastronomia con stampa specializzata, agenzie di viaggio e manager di compagnie aeree. «Il 2018 è l’anno del cibo – ha detto ieri mattina l’assessora regionale al Turismo, Barbara Argiolas, che tracciando un bilancio dell’iniziativa ha ribadito come – promozioni
di questo tipo hanno l’obbiettivo di coinvolgere le aziende produttrici del territorio favorendo le esportazioni». Alessandro Corona, sindaco di Atzara, Comune capofila dell’iniziativa, concluso sottolineando «Queste iniziative servono a far uscire dall’isolamento i nostri territori».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro