Il vento siberiano arriva in Sardegna: neve sopra i 700 metri, mezzi in azione per liberare le strade

La polizia stradale di Nuoro aggiorna continuamente il sito Facebook  dedicato agli automobilisti per segnalare interruzioni nella viabilità o pericoli. Tempio e Luras ricoperte da un manto bianco

SASSARI. Anche in Sardegna si fanno sentire i primi effetti del freddo proveniente dalla Siberia e che si sta muovendo a grandi passi verso l'Europa. Il picco di gelo, portato dal vento Burian, si avrà domenica 25 febbraio, ma già oggi è tornata la neve nei paesi oltre i 700 metri del Nuorese, dove i fiocchi continuano a cadere anche in queste ore.

leggi anche:

La statale 389 Nuoro-Lanusei al momento è percorribile con pneumatici da neve ma la situazione potrebbe diventare più critica col passare delle ore.

Nei paesi oltre i mille metri, Fonni e Desulo, sono in azione i mezzi comunali per liberare le strade interne, mentre i mezzi della Provincia stanno lavorando sulla Sp 7 Fonni-Desulo.

La situazione è sotto il controllo vigile della Polizia stradale di Nuoro al comando di Giacinto Mattera che in tempo reale nella pagina Facebook dedicata aggiorna gli automobilisti su eventuali interruzioni della viabilità o pericoli.

Temperature in picchiata anche in Gallura. Il freddo che arriva dall'Est ha portato la neve sul Limbara, a Tempio Pausania e a Luras. I fiocchi sono scesi abbondanti ieri 21 febbraio a tarda sera trasformando l'Alta Gallura in un paesaggio da cartolina. Questa mattina temperature sempre rigide ma senza spruzzate di neve. Finora la viabilità sulle strade interne non ha subito nessun blocco o disagio.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro