Niccolò infrange il record con la tuta alare

Il minore dei fratelli Porcella vola in elevazione per 86,5 metri. Si è lanciato da un’altura della Norvegia 

HOVEN. C’è chi “balla con le stelle”, come il fratello Francisco, c’è chi lo fa per davvero sfrecciando nei cieli in tuta alare, come Niccolò Porcella. Il superman hawaiiano di origine cagliaritana famoso per le imprese nell’ambito degli sport estremi, ne ha combinato un’altra delle sue: ha infranto il record mondiale di elevazione con la tuta alare il (Flare Challenge) portandolo a 86.5 metri nell’incontro tra 300 piloti mondiali disputatosi a Hoven, in Norvegia. Il record riguarda la distanza in elevazione percorsa dal pilota, prima di iniziare la fase di caduta e registrata tramite Gps. Il record precedente spettava all’americano Kyle Lobpries con 76.2 metri, ottenuto due mesi fa in California.

«Mi aspettavo di andar bene considerato il tanto allenamento in questa nuova disciplina – spiega Niccolò Peter Kai, questo il nome completo dell’atleta nato alle Hawaii dal sardo Pietro e da madre newyorkese – ma non avrei mai pensato di raggiungere il record mondiale con tanto margine sul secondo. Inoltre sono l’unico nei primi dieci dal ranking mondiale ad averlo ottenuto con un lancio dalla montagna anziché dall’aereo».

Niccolò si è già distinto per altre imprese al limite dell’impossibile: nel 2017 ha volato in tuta alare a un metro dall’ala di un aereo sui cieli di Venezia; nel 2016 ha vinto il Best Wipeout ai Biggest Wave Awards per una performance che l’anno prima ebbe come scenario Teahupoo, isola polinesiana al largo della costa sud-occidentale di Tahiti, dove fu inghiottito da un’onda gigantesca riuscendo a emergere incredibilmente illeso. Nel 2012 invece cavalcò l’onda più grande nella specialità kitesurf, di cui è maestro. E Da domani l’atleta recordman già vincitore del Premio “Fairplay Menarini” in Toscana insieme al fratello, sarà in Italia, a Cagliari per qualche settimana a girare le pubblicità per una ditta di abbigliamento intimo da uomo.

Anche il fratello Francisco è famosissimo: è tra gli atleti di surf più forti del mondo e lo scorso anno, a Nazarè, in Portogallo, approfittando di una delle mareggiate più imponenti della storia, cavalcò un’onda alta quasi trenta metri.
Nelle scorse settimane però si è cimentato in qualcosa di meno consueto per lui: ha partecipato in coppia con l’ucraina Anastasia Kuzmina a una puntata della trasmissione Rai “Ballando con le stelle”. E naturalmente ha conquistato la giuria. (a.palm.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community