Vostri alleati contro la burocrazia: in arrivo uno sportello virtuale

La Nuova Sardegna a fianco dei cittadini con il “difensore civico”. Il giornale che cambia veste e si rinnova, dal 5 maggio offrirà un servizio in più: “iotidifendo”, sportello virtuale al quale rivolgersi

La Nuova Sardegna a fianco dei cittadini con il “difensore civico”. Il giornale che cambia veste e si rinnova, dal 5 maggio offrirà un servizio in più: “iotidifendo”, sportello virtuale al quale i lettori potranno rivolgersi per denunciare i loro problemi con la burocrazia trovando nella Nuova un alleato che li aiuti a chiarire dubbi, sappia fornire indicazioni e chiarimenti nella speranza di trovare insieme soluzioni.

Sarà uno spazio, insomma, in cui condividere le informazioni su un diritto negato, su un sopruso subito in un ufficio, su un ritardo inspiegabile a una richiesta. Risponderemo alle domande andando alla radice del caso, interpellando, cioè, quella che i cittadini asseriscono sia la fonte del problema: la pubblica amministrazione o privati che forniscono servizi al pubblico. Uno spazio in cui, civilmente, burocrazia e utenti possano incontrarsi per abbattere quei muri che diventano occasione di disagi, quando non di indignazione.

Chi si confronta con uffici pubblici e non, sa che purtroppo non è facile districarsi. Cavillosità, fiscalismo, pedanteria diventano nemici contro i quali ogni battaglia sembra persa. Il cittadino, da questa lotta, spesso esce perdente, forse qualche volta non ha ragione a lamentarsi, ma ha molta ragione quando afferma che manca il dialogo e la volontà di venire a capo di una situazione. Complice un sistema autoreferenziale e che si avvita su se stesso, costringendo i fruitori a odissee inenarrabili.

Alzi la mano chi non è mai stato dirottato da un impiegato all’altro per avere una risposta a un quesito e si è ritrovato di fronte a pareri discordanti, senza aver risolto i suoi dubbi e restando con il timore di commettere errori, magari sanzionabili. O chi, avviata una pratica, non ne vede da anni la conclusione, o ancora chi è in lista di attesa per una visita medica e si scontra con agende piene fino all’anno successivo. L’elenco sarebbe lunghissimo, basta citare cartelle o bollette “pazze” che hanno disturbato i sonni di milioni di contribuenti.

La mission del nostro quotidiano con il difensore civico è quella di dare voce e sostegno a chi ha bisogno di un alleato. Basterà mandare una mail all’indirizzo di posta elettronica iotidifendo@lanuovasardegna.it, telefonare al centralino del nostro quotidiano al numero 079222400 (fax 0792674086) il mercoledì, dalle 17 alle 18, oppure inviare una lettera alla Nuova Sardegna, Zona Industriale Predda Niedda, strada
31. Importante fornire un recapito telefonico.

Lo sportello “iotidifendo” avrà cadenza bisettimanale, il martedì e venerdì per essere il più possibile vicini ai lettori e alle loro esigenze. Sarà lanciata anche nel sito web del giornale. Aspettiamo di potervi essere utili.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro