Insula e il cibo sardo al Salone internazionale dell’alimentazione

OLBIA. Cibo e longevità, un binomio sardo che sarà protagonista dell’edizione numero 19 di Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione in programma a Parma da lunedì 7 a giovedì 10 maggio....

OLBIA. Cibo e longevità, un binomio sardo che sarà protagonista dell’edizione numero 19 di Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione in programma a Parma da lunedì 7 a giovedì 10 maggio. Sarà Insula, la piattaforma di marketing territoriale per lo sviluppo delle attività produttive della Sardegna, a proporre la piattaforma Longevity Food (Padiglione 8, stand F29) con un corner di 60 metri quadri. La delegazione di Insula è sostenuta, nella sua veste di soggetto attuatore, dal Cipnes Gallura e sarà capeggiata dal project manager Massimo Masia (foto), che coordinerà l’esposizione e la commercializzazione delle imprese associate che appartengono alle filiere produttive e identitarie della Sardegna. Durante i giorni della Fiera, dalle 12 alle 14, tre chef sardi, insieme a due addetti alla presentazione e tre export manager, proporranno numerosi piatti della cucina isolana attraverso i show cooking, già apprezzati dai buyer e dai consumatori in occasione della fiera Tuttofood di Milano del 2017. L’obiettivo di Insula Longevity Food è promuovere i prodotti della Sardegna, una delle blue zones dove si vive di più grazie anche al cibo, con il consumo di prodotti salubri e naturali. «Il resto del mondo e il resto dell’Italia – spiega Roberto Bernabei, direttore del dipartimento di geriatria del Gemelli di Roma e presidente di Italia Longeva, network voluto dal Ministero della Salute – dovrebbe imparare dallo stile di vita di queste popolazioni». Nelle blue zones non si fuma, si attribuisce un’importanza notevole alla famiglia e si fa movimento forzato poiché si tratta di territori scoscesi che costringono a salutari camminate. La rete Longevity Food si propone come testimonial del nuovo Made in Italy per la Longevity Economy, un comparto emergente che sviluppa nel mondo un volume di acquisti superiore ai 15 trilioni di euro, il terzo mercato mondiale dopo Usa e Cina. Cibus 2018 sarà un’edizione
record con 3100 espositori, 135mila metri quadri di spazi espositivi e 80mila visitatori professionali previsti di cui il 20% dall’estero, tra questi 2500 top buyer. Nella kermesse saranno presentati oltre 1.200 prodotti in un’area dedicata, allestita all’interno di un nuovo padiglione.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community