Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Via gli incroci a raso da Sassari a Paulilatino: la 131 diventa un cantiere per oltre due anni

L'Anas ha stipulato i contratti con una serie di aziende della Penisola, i centri sardi coinvolti sono 21

CAGLIARI. Stipulati i contratti relativi ai lavori per la risoluzione dei nodi critici e l'eliminazione degli incroci a raso sulla strada statale 131, nelle province Oristano, Nuoro e Sassari, per un valore complessivo di 135 milioni di euro. Ne dà notizia l'Anas. L'insieme degli interventi, che riguardano il tratto della «Carlo Felice» dal km 108,300 al km 209,500, si sviluppa su 21 Comuni compresi tra Paulilatino e Sassari.

I lavori, affidati tramite la procedura di Accordo Quadro di durata quadriennale, ripartiti in 3 lotti del valore di 45 milioni ciascuno sono così suddivisi: Lotto 1 dal km 158,000 al km 162,700; Lotto 2 dal km 108,300 al km 158,000; Lotto 3 dal km 162,700 al km 209,500. Il primo lotto è stato affidato all'Ati consorzio stabile medil società consortile a r.l. - Ottoerre group srl - Achenza srl - Industria costruzioni srl, con sede a Benevento. Gli interventi riguarderanno l'adeguamento degli svincoli al km 158,200 e di quello di accesso a Bonorva, nonché l'adeguamento della strada provinciale 125 nel tratto tra i due svincoli. I lavori saranno avviati entro il 2018 e conclusi entro il 2020.

Il secondo lotto, affidato all'Ati Tirrena scavi s.p.a. - Ser.lu costruzioni srl - C.e.s.i. srl Unipersonale, con sede in provincia di Lucca, riguarda gli svincoli di Santa Cristina (km 114,500), Paulilatino Sud (km 119,000), svincolo di Nuoro DCN (km 123,500), Abbasanta (km 125,500), Norbello (km 128,000), Borore (km 135,100), zona industriale di Tossilo (km 138,000), Macomer-Birori (km 142,000), Campeda (km 152,000), Badde Salighes (km 155,000), e l'intersezione alla galleria ferroviaria al km 156,580.

Nel progetto è prevista l'eliminazione di tutti gli accessi e la realizzazione della viabilità di collegamento di tutti i fondi alla viabilità locale mediante la realizzazione di strade complanari. Le lavorazioni comprenderanno anche alcune opere d'arte di rilievo come il cavalcavia dello svincolo di Macomer-Mulargia al km 148,500 e il ponte sul rio Temo al km al km 154,495.

Le opere maggiori del terzo lotto riguardano la realizzazione dello svincolo di Cossoine, dello svincolo al km 190,350, del cavalcavia di attraversamento nei pressi del km 208,750 all'interno del territorio comunale di Sassari, nonché la demolizione e ricostruzione del cavalcavia della sp 80 al km 185,000.

Altri svincoli interessati saranno quelli di Giave (km 168,600), Thesi-Torralba (km 173,300), Bonnanaro (km 179,200), Siligo (km 186,700), Florinas (km 194,500), Codrongianus (190,350), Oschiri (km 197,800), Muros (201,100) e lo svincolo di Giocca (205,000). Nel progetto è previsto anche l'adeguamento della strada provinciale 124 nel tratto tra Cadreas e Cossoine.

I lavori del terzo lotto sono stati affidati all'Ati Aleandri s.p.a. - Di Vincenzo Dino & c. spa - Elettro Stella di Luciani Ennio srl, Icap con sede a Bari. Per quanto riguarda il secondo lotto e il terzo lotto è in corso la progettazione esecutiva che sarà completata e approvata nel corso dell'anno, con apertura dei cantieri nel 2019.