Agricoltura, la Sardegna è tra le Regioni virtuose in Italia per la spesa di fondi Ue

Dal 2016 il 24 per cento delle risorse erogate, terza dietro Bolzano e Veneto

CAGLIARI. Balzo in avanti della Sardegna nella classifica delle Regioni più virtuose sul piano dei pagamenti delle Misure del Programma di sviluppo rurale 2014-2020: in testa rispetto a tutte le altre nel primo trimestre 2018 e terza, con il 24,40% delle risorse erogate 31 marzo 2018, dopo la Provincia autonoma di Bolzano e il Veneto, sul totale percentuale della spesa agricola erogata dal 1 gennaio 2016. I dati sugli andamenti della spesa sono stati elaborati dalla Rete rurale nazionale, organismo terzo che monitora le attività dei PSR in Italia. Con 1miliardo e 308milioni di euro la Sardegna ha il quarto Programma di sviluppo rurale più ricco dopo Sicilia, Campania e Puglia.

Con 77,7 milioni di euro la Sardegna è la Regione d'Italia ad aver speso di più nei pagamenti sul Programma di sviluppo rurale dall'1 gennaio al 31 marzo 2018. A seguire la Campania con poco più di 58milioni, la Sicilia con 56,8, l'Emilia Romagna con 38,8, il Veneto con 38,4 mln e la Calabria con poco più di 38 mln. Buona parte delle erogazioni destinate al mondo delle campagne isolano, nel trimestre in questione, hanno riguardato le Misure dell'Indennità compensativa per le zone montane o svantaggiate, il Benessere degli animali, la Difesa del suolo e gli aiuti agli Investimenti nelle aziende agricole.

«Visto il trend raggiunto dalla nostra Regione sulle erogazioni dei pagamenti

- ha spiegato l'assessore dell'Agricoltura, Pier Luigi Caria - non penso si verificherà il problema di mandare indietro risorse non utilizzate verso Bruxelles. Quest'anno, per esempio, abbiamo raggiunto gli obiettivi imposti dall'UE al 31 dicembre 2018 già dalla fine di gennaio scorso».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori