arborea 

Banca di credito cooperativo bilancio 2017 con ottimi numeri

ARBOREA. La Banca di Credito cooperativo di Arborea approva il bilancio 2017 certificando il suo stato di salute, a riprova di come uno dei fondamenti del “Sistema Arborea” abbia numeri di spessore...

ARBOREA. La Banca di Credito cooperativo di Arborea approva il bilancio 2017 certificando il suo stato di salute, a riprova di come uno dei fondamenti del “Sistema Arborea” abbia numeri di spessore riconosciuti anche dagli indicatori economici del sistema bancario italiano.

Il presidente Luciano Sgarbossa e il direttore generale Sandro Cigagna hanno illustrato i risultati conseguiti. I volumi dei depositi e dei finanziamenti, il numero dei clienti, dei conti correnti, e dei soci hanno fatto registrare delle ottime performance.

Il credito deteriorato (tecnicamente “non perfoming loans”) è diminuito e presenta una percentuale di copertura “coverage”, pari al 52% . Il risultato economico ha fatto registrare un risultato positivo con un +10 per cento rispetto al bilancio 2016 attestandosi a 3,9 milioni di euro ed è stato destinato alla riserva legale al fine di rafforzare ulteriormente il patrimonio.

Il patrimonio netto ha superato i 52 milioni di euro, mentre il Cet1 (indicatore di solidità) è di poco superiore al 31 per cento, tra i più alti nel sistema bancario italiano.

I vertici della banca hanno anche informato dello dell’arte della riforma del credito cooperativo che sarà operativa a partire dal primo gennaio 2019.

Tra le recenti performance della
Banca di Credito cooperativo di Arborea c’è stata l’acquisizione della Villa del presidente della Società bonifiche sarde, il pezzo più pregiato del patrimonio immobiliare dell’ex Sbs. La Banca l’ha ottenuta con un’offerta di un milione e mezzo di euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro