Vai alla pagina su Lavoro

Lavoro per i giovani sardi: aiuto alle imprese

La Regione stanzia 22 milioni di euro: bonus per ogni assunzione a tempo indeterminato

SASSARI. Ventidue milioni di euro. È questa la cifra stanziata dalla Regione per favorire l’assunzione dei giovani a tempo indeterminato. Il tetto all’età è di 35 anni. Per ogni nuovo assunto all’imprenditore andranno 12mila euro (8mila euro di incentivi governativi più 4mila di bonus regionale). Le agevolazioni per le assunzioni dei giovani sono state presentate dal presidente della Regione Francesco Pigliaru nel corso del ventesimo congresso regionale dei consulenti del lavoro,  a Costa Rei.

«La creazione di 8mila nuovi posti di lavoro è una previsione ragionevole – ha detto il governatore – L’obiettivo è aiutare la Sardegna a uscire dalla crisi». Per spingere le assunzioni la Regione cambia quindi il sistema degli incentivi alle imprese. L’azienda che nel 2018 farà firmare un contratto stabile, cioè a tutele crescenti, a chi ha meno di 35 anni incasserà un super-incentivo di 12mila euro.

"Parola chiave è combattere la disoccupazione giovanile, tenere i giovani in Sardegna perché sono loro il nostro futuro – ha insistito Pigliaru – E per questo, insieme al Governo, stiamo mettendo a disposizione 12mila euro per ogni

assunzione fatta nel 2018. Vogliamo incoraggiare gli imprenditori sardi a fare assunzioni"

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro