Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Province, Erriu sfida lo Stato e istituisce un tavolo permanente

CAGLIARI. La Regione pronta a sfidare lo Stato sul tema province. Su proposta dell’assessore Cristiano Erriu è stato istituito un tavolo tecnico-politico permanente er individuare i fabbisogni...

CAGLIARI. La Regione pronta a sfidare lo Stato sul tema province. Su proposta dell’assessore Cristiano Erriu è stato istituito un tavolo tecnico-politico permanente er individuare i fabbisogni finanziari, tenere in funzione gli apparati amministrativi e garantire i servizi essenziali ai cittadini. La proposta di Erriu è stata accolta all’unanimità dai presidenti delle Commissioni consiliari Autonomia, Francesco Agus e Franco Sabatini, dai commissari delle Province Guido Sechi, Costantino Tidu, Massimo Torrente e Mario Mossa, dal sindaco metropolitano di Cagliari Massimo Zedda e dal presidente del Cal Andrea Soddu. «Il lavoro del Tavolo – spiega Erriu – aiuterà sia la Regione che il Consiglio regionale a costruire una piattaforma per le rivendicazioni nei confronti dello Stato, alla luce del protrarsi dei tagli nei conferimenti statali ben oltre il triennio inizialmente programmato (2015-2017). Chiediamo con forza che le Province sarde e la Città metropolitana di Cagliari siano messe nelle stesse condizioni di operare delle altre Province italiane. I prelievi forzosi dello Stato sono di gran lunga inferiori alle entrate. Un paradosso che va contro i dettati della Costituzione, nella quale è previsto che le Province debbano vivere in virtù delle entrate proprie».