Vicenza, sardo trovato morto in casa

La vittima è un operaio di 51 anni di Villasor. È stato il fratello a dare l’allarme

CAGLIARI. È stato il fratello dalla Sardegna a dare l’allarme perché da ameno dieci giorni Sergio non rispondeva al telefono. Dopo ripetuti tentativi andati a vuoto, la decisione di rivolgersi ai carabinieri. Sono stati i militari di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, a fare la macabra scoperta. Dopo avere bussato inutilmente alla porta dell’appartamento in via Vittorelli, in pieno centro, hanno allertato i vigili del fuoco. Che hanno sfondato la porta ritrovando all’interno della casa il cadavere di Sergio Podda, 51 anni, nato a Cagliari e originario di Villasor. Il cadavere era in avanzato stato di decomposizione, il che lascia pensare che Podda fosse morto già da diversi giorni. L’uomo, operaio, potrebbe essere stato colpito da un infarto: nulla lascia pensare che il suo decesso non sia avvenuto per cause naturali. Podda, che viveva da solo, non ha fatto in tempo a chiedere aiuto. Saranno comunque i carabinieri – che hanno eseguito i rilievi all’interno dell’appartamento – a fugare ogni dubbio.

Il ritrovamento del corpo senza vita dell’operaio è stato immediatamente comunicato al fratello di Sergio Podda che aveva
dato l’allarme per lo strano silenzio del congiunto. L’uomo ha riferito che da almeno 10 giorni tentava di mettersi in contatto con lui senza ottenere alcuna risposta. Da alcuni anni Sergio Podda aveva lasciato il paese d’origine e si era trasferito nel centro del Vicentino.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro