Nella cantina di Gergei solo vino naturale

Olianas produce bianchi e rossi seguendo i vecchi metodi di coltivazione delle vigne e dell’uva

GERGEI. Rispetto dell’ambiente e della natura sono i principi seguiti dalla cantina Olianas di Gergei per la produzione dei suoi vini di qualità. L’azienda vitivinicola, che si trova al confine tra le province di Cagliari e Nuoro, è nata nel 2000 da una felice intuizione di Stefano Casadei e Artemio Olianas.

La proprietà si estende su 20 ettari, di cui 16 vitati (12 a bacca rossa, 4 a bacca bianca), con densità per ettaro di 5500 piante e un’età media delle viti tra i 10 e i 16 anni. Gli altri 4 ettari vengono appositamente lasciati alla coltivazione di alberi da frutto e alla produzione di foraggio.

Ideato da Stefano Casadei e Artemio Olianas, il “BioIntegrale” è una filosofia produttiva con tanto di decalogo per realizzare un sistema di produzione vitivinicola ecosostenibile ed ecosociale, nel più completo rispetto della terra. La produzione, infatti, si basa sui vecchi metodi di coltivazione delle vigne e dell’uva, unite però a conoscenze più avanzate.

Per la fermentazione del vino si utilizzano grandi anfore di terracotta che favoriscono la microssigenazione naturale e una migliore pulizia dei vini in affinamento, oltre a mantenere inalterate le proprietà organolettiche. L’affinamento
è poi completato con botti e tonneaux. L’uso di trattori è ridotto al minimo. Concimi, fitofarmaci e additivi sono banditi dall’azienda. «Il BioIntegrale è un marchio registrato – spiega Stefano Casadei – La nostra missione? Preservare la terra per le generazioni future».



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro