Rai 5, una puntata di "Ghost Town" dedicata alla Sardegna

Da Gairo ai paesaggi sulla costa ovest che, negli anni, hanno subito uno spopolamento dovuto all'emigrazione e alla dismissione di miniere e villaggi minerari

SASSARI. Nell'immaginario comune, Sardegna vuol dire villaggi esclusivi, yacth di lusso, vita sul bagnasciuga, spiagge bianche o dorate e discoteche sempre affollate. Sandro Giordano, invece, nell'ultimo episodio della serie «Ghost Town» - in onda mercoledì 13 giugno alle 20.20 su Rai5 - compie un viaggio decisamente alternativo, alla scoperta di una Sardegna più nascosta, quella dei suoi luoghi abbandonati.

Da Gairo, città fantasma nel cuore dell' Ogliastra, fino ai paesaggi ancestrali sulla costa ovest della Sardegna che, negli anni, hanno subito uno spopolamento dovuto non solo alle catastrofi naturali ma anche all'emigrazione e alla dismissione di Miniere e Villaggi minerari. Sandro Giordano

esplora quindi la zona mineraria di Arbus, tra villaggi abbandonati e vecchie miniere oramai dismesse. Quale è stato il destino di chi ha lavorato in questi luoghi e quale futuro raccoglieranno luoghi come La Miniera di Montevecchio o la miniera Sanna, i villaggi di Ingurtosu e Righi?

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro