Rifiuti elettrici isola in crescita: quarta in Italia

CAGLIARI. «La Sardegna migliora ancora la raccolta di Raee, i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, con 7,03 chili si piazza al quarto posto in Italia per raccolta pro-capite dopo...

CAGLIARI. «La Sardegna migliora ancora la raccolta di Raee, i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, con 7,03 chili si piazza al quarto posto in Italia per raccolta pro-capite dopo Valle d'Aosta, Emilia Romagna e Trentino, e al primo assoluto nell'area Sud e isole». Lo annuncia con soddisfazione l'assessora dell'ambiente Donatella Spano sulla base del Rapporto 2017 sulla gestione degli speciali rifiuti nel quale i valori sono tutti molto positivi per l’isola: la regione ha rafforzato il trend positivo della raccolta registrato negli ultimi anni, con un ulteriore incremento del 4,67 per cento».

È Sassari a spiccare nuovamente per raccolta assoluta con oltre 5 milioni di chilogrammi di Raee, per una raccolta di 10,36 chilogrammi per abitante. Ma l'andamento è positivo per tutte le province: al secondo posto Cagliari con 2,4 milioni di chilogrammi e raccolta pro capite di 5,60 chilogrammi per abitante. A seguire Nuoro e Oristano con più di 6 chilogrammi pro capite. In miglioramento (+5.40%) ma non ancora sufficiente la raccolta nell’area del Sud Sardegna. Sono pari a 11,6 milioni di chili i quantitativi di Raee raccolti in Sardegna nell'anno. Con 23 centri di raccolta è Oristano la provincia col maggior
numero ogni 100 mila abitanti. Seguono Nuoro con 21 e Sud Sardegna con 17. In tutto il numero di strutture adibite al conferimento è superiore alla media nazionale, grazie – sottolinea la Spano – all’investimento della Regione nella realizzazione di oltre 200 ecocentri in Sardegna.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro