Tirrenia trasferisce la sede a Milano, la Regione protesta

L’assessore ai Trasporti Carlo Careddu convoca i vertici di Cin

SASSARI. La convocazione dei vertici Cin-Tirrenia era già prevista ma doveva avere all’ordine del giorno un unico punto: il caro traghetti, i prezzi dei biglietti per arrivare in estate in Sardegna, considerati eccessivi dalla Regione oltre che dai viaggiatori. Poi gli argomenti da affrontare sono diventati due e la questione si è fatta più urgente: il gruppo Onorato ha infatti annunciato il trasferimento della sede legale di Tirrenia da Cagliari a Milano. Una situazione temporanea, la spiegazione, legata a ragione tecniche. Troppo poco per tranquillizzare la Regione, intenzionata ad andare a fondo sul provvedimento. Che non piace per nulla all’assessore regionale ai Trasporti Carlo Careddu: «È una circostanza che non siamo disposti a subire, sulla quale formulo fin d’ora le mie formali rimostranze, riservandomi ogni opportuna ed efficace iniziativa a tutela dell’interesse dei sardi e della Sardegna». Ecco spiegata l’improvvisa l’accelerata: i vertici Cin Tirrenia sono stati convocati per martedì 19 nella sede dell’assessorato, ad accoglierli ci saranno il governatore Francesco Pigliaru, l’assessore Careddu e il vicepresidente e assessore al Bilancio Raffaele Paci.

Le tariffe. È un argomento spinoso, perché la Regione non ha al momento voce in capitolo in materia di continuità territoriale marittima. La convenzione sulle tariffe agevolate porta la firma dello Stato e del vettore, sinora la Regione ha esercitato un ruolo da conferma che gli sta molto stretto. Dice l’assessore Careddu: «Vogliamo rivedere la convenzione, così come è concepita non ci sta bene perché prevede tariffe ridotte solo nel periodo invernale mentre d’estate la compagnia è libera di applicare i prezzi che vuole. Una situazione che vogliamo modificare: abbiamo preparato un dossier nel quale chiediamo al Governo di rivedere i termini della Convenzione che scadrà nel 2020. La continuità deve essere garantita dai fondi dello Stato ma le competenze devono passare alla Regione. Abbiamo investito della questione la commissione patitetica Regione-Stato, per inserire nello Statuto le competenze sulla continuità territoriale marittima».

Tirrenia a Milano. Il trasferimento della sede legale a Milano è la vera novità. I dubbi sono tanti, legati all’incognita delle motivazioni e dei tempi dell’operazione. È chiaro che se dietro questa decisione dovesse esserci il trasferimento dell’intero gruppo Cin, Tirrenia più Moby, in Sardegna, la notizia verrebbe
accolta positivamente. Ma le informazioni sino a questo momento sono «troppo generiche – dice l’assessore Careddu – e la Regione, considerato quanto la vicenda ci riguarda in maniera diretta, non ha intenzione di subire passivamente lo spostamento della sede a Milano». (si. sa.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro