Metano 

Reti del gas Italgas acquista il bacino dell’Ogliastra

ORISTANO. Continua l’acquisizione da parte di Italgas di pezzi della rete sarda del gas, questa volta in Ogliastra. Dopo gli interventi nel nord Sardegna dei mesi scorsi, per un importo di una...

ORISTANO. Continua l’acquisizione da parte di Italgas di pezzi della rete sarda del gas, questa volta in Ogliastra. Dopo gli interventi nel nord Sardegna dei mesi scorsi, per un importo di una cinquantina di milioni di euro, è di due giorni fa la notizia che Italgas ha sottoscritto un accordo vincolante per l'acquisto da Cpl Concordia del controllo della società European Gas Network (Egn). La valorizzazione complessiva della società è stata stabilita in 116 milioni di euro. Egn gestisce direttamente e indirettamente circa 60mila utenze e 37 concessioni per la distribuzione del gas naturale in Sicilia, Calabria e Campania e detiene il 100% di Fontenergia, concessionaria del servizio di distribuzione nel bacino 22 della Sardegna, con oltre 7mila utenze temporaneamente servite con Gpl.

«Continuiamo a investire in aree del Paese, come la Sardegna e il Sud Italia, che necessitano di infrastrutture moderne e tecnologiche, ponendo in tal modo le condizioni per creare valore per tutti i cittadini, per i nostri azionisti e per l'intero sistema italiano della distribuzione del gas», ha
dichiarato Paolo Gallo, amministratore delegato di Italgas.

Il bacino 22 comprende tutti i comuni dell’Ogliastra, tranne Jerzu, ed è attivo. Prosegue intanto l’iter di valutazione tecnico amministrativa dei due progetti (di fatto unificati nelle procedure) per la dorsale del gas.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro