Grandine e temporali l’isola finisce sott’acqua

La prima domenica d’estate ha portato piogge torrenziali e allagamenti  Problemi in Gallura, Campidano e Iglesiente. Strade in tilt nel Cagliaritano

SASSARI. Grandine, allagamenti e temperature crollate nel giro di poche ore. La cronaca della terza giornata dell’estate 2018 racconta uno scenario invernale e riporta la tensione che si è vissuta nei centri abitati sommersi dalla grandine, è il caso di Tempio, e in quelli su cui si è rovesciata un’enorme quantità d’acqua in pochi minuti, da Sanluri a Cagliari, con le strade di Pirri sono diventate fiumi in piena.

Grandine a Tempio. Una furiosa grandinata è caduta sull’alta Gallura poco prima delle 15 e 45. La grandine ha colpito con particolare intensità la città e le campagne dove nel tardo pomeriggio è iniziata la conta dei danni. Frutteti e vigneti sono stati distrutti dai chicchi che sono caduti per oltre un quarto d’ora e che hanno preoccupato i proprietari, convinti fino a qualche ora prima che quella targata 2018 fosse una stagione in grdao di regalare parecchie soddisfazioni. La grandinata è stata preannunciata da una serie di tuoni sempre più forti che poco dopo ha investito con una furia mai vista anche la città, creando problemi soprattutto nel centro storico dove è andata in tilt l’intera rete viaria ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per evitare l’allagamento di alcune abitazioni e di attività commerciali. In tutto il centro gallurese si è accumulata una gran massa di grandine che ha riportato indietro la memoria ad antiche nevicate e che è stato necessario rimuovere anche con l’aiuto di una ruspa che in tarda serata ha liberato le strade ancora sommerse dalla grandine. I problemi potrebbero essere stati amplificati da pozzetti di scolo ostruiti che hanno rallentato il deflusso dell’acqua e causato danni che potranno essere quantificati solo oggi, quando le attività commeciali riapriranno i battenti dopo la prima tempesta estiva del 2018.

Diluvio nel sud dell’isola. Un’ora da apocalisse quella trascorsa ieri fra le 16 e le 17 a Cagliari e in tutto l’hinterland, compresa la fascia di Campidano fino a Sanluri e parte dell’Iglesiente. Un nubifragio violentissimo violenza, accompagnato da raffiche di vento, si è abbattuto nel pomeriggio in tutto il Cagliaritano dopo che la mattinata era stata caratterizzata da caldo e sole (seppure a sprazzi), con le spiagge del Poetto, del litorale di Villasimius e di Santa Margherita di Pula affollate migliaia di bagnanti. Vigili del fuoco e protezione civile, ma anche polizia e carabinieri, hanno dovuto far fronte all’emergenza con interventi di soccorso nelle strade dei centri urbani, in abitazioni e attività commerciali ma anche nelle campagne. Il bollettino è piuttosto pesante, ma per fortuna non c’è stato nessun danno alle persone. Gli agenti della polizia hanno soccorso una donna che nel centro di Cagliari era rimasta intrappolata in uno scantinato allagato, con l’acqua che ormai aveva superato il metro d’altezza. La Stradale è intervenuta anche nel sottopasso che dalla statale 130 porta alla 554, dove due auto sono rimaste bloccate e per metà sommerse dall’acqua. Anche la rete viaria di Cagliari è andata in tilt perché le strade si sono trasformate in fiumi mentre i sottopassaggi sono diventati versi e proprio laghi. Sono molti anche i tombini fognari saltati che hanno causato problemi spesso risolti dai vigili del fuoco che oltre ai danni e alla situazioni di pericolo causate dall’acqua sono dovuti intervenire per la caduta di un grosso albero nel mezzo di una strada. Ma i problemi più gravi si sono verificati a a Pirri, dove molte strade del centro si sono trasformate in fiumi e un muro è crollato proprio sulla carreggiata. Allagamenti di abitazioni e negozi al piano terra anche a Monastir e Settimo San Pietro. A Sinnai sono saltati tutti i tombini fognari nei quartieri sotto la pineta. Per oltre un’ora il traffico sulla strada statale 131 (così come sulla 130) è stato fortemente rallentato, con decine di auto ferme nelle corsie di emergenza.

Allerta meteo.
Soprattutto nel centro sud dell’isola anche oggi sono previsti temporali. La protezione civile ha emanato un nuovo avviso di criticità ordinaria per rischio idrogeologico sull'Iglesiente, Campidano, Flumendosa-Flumineddu, Montevecchio e Tirso. (angelo mavuli, luciano onnis)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro