Trasferimenti ad AirItaly, la Regione convoca l'azienda

Pigliaru: «Se confermati rappresentano la volontà di smobilitazione dall'isola»

CAGLIARI. La Regione Sardegna chiama i vertici di Air Italy per un incontro «urgente» dopo la notizia del trasferimento di 50 dipendenti da Olbia a Malpensa, dovuto ad una riorganizzazione operativa già passata al vaglio del consiglio di amministrazione del vettore. La Giunta aveva già espresso le proprie perplessità con l'assessore dei Trasporti Carlo Cadeddu («è una scorrettezza, sono stati disattesi gli impegni assunti nell'incontro dell'aprile scorso a Villa Devoto»), e oggi è il governatore Francesco Pigliaru ad andare all'attacco: «se tale decisione venisse confermata, si evince la volontà di smobilitazione della parte di governo amministrativo dell'azienda dalla nostra regione verso Milano».

leggi anche:

Nella lettera inviata all'amministratore delegato e al presidente di Air Italy, Pigliaru sottolinea che «tanto sarebbe in contrasto con quanto dichiarato, a più riprese e in diverse sedi, dai vertici della società circa la volontà di mantenere in Sardegna la presenza di governance dell'azienda».

Contemporaneamente la Regione ha chiesto al ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio e al ministro dei Trasporti Danilo Toninelli la convocazione urgente del tavolo di crisi ex Meridiana, alla presenza del vettore e dei sindacati, per «scongiurare e contrastare il processo di smantellamento della compagnia di bandiera della Sardegna», ricordando «che la Regione è stata esclusa dai recenti incontri fra i componenti del suddetto tavolo, contrariamente a quanto prescritto dall'accordo del 27 giugno 2016».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro