Elisoccorso 

Intervento salvavita alla Maddalena

Soddisfatto l’assessore. Ma il modello è criticato da Piana

SASSARI. Non c’è pace per il servizio di elisoccorso. Partito da meno di 10 giorni ha salvato molte vite. L’ultimo intervento in queste ore alla Maddalena. Ha trasportato un paziente a Sassari dopo una tac visionata in telemedicina. L’assessore alla Sanità Luigi Arru si complimenta per la celerità e la professionalità dell’intervento. Ma le opposizioni attaccano. Questa volta le critiche arrivano dal coordinatore regionale di Energie per l’Italia, Tore Piana. «Dal 1 Luglio è partito il nuovo corso per la gestione dell’elisoccorso – dice Piana –. Ma iniziano a emergere le prime difficoltà. La scelta di attivare tre basi, sugli aeroporti di Alghero, Olbia ed Elmas, designate come basi per gli elicotteri del 118,
si è rivelata sconveniente rispetto invece alle due basi individuate dalla precedente giunta regionale, fuori dagli aeroporti, Cioè Ardara per il Nord ed Elmas per il Sud. Per poter far decollare l’elicottero del 118 da Olbia, bisogna attendere l’autorizzazione della Torre di controllo».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro