Spesa per i farmaci al top, la Sardegna veste la maglia nera

Nell'isola è stata registrata la media più alta: quasi 240 euro pro capite. I medicinali più richiesti sono quelli dedicati al sistema cardiovascolare

SASSARI. La Sardegna guida la classifica della spesa in farmacia, quella che incide sui bilanci familiari e che non viene “passata” dal Servizio sanitario nazionale. Ogni sardo spende, infatti, 239,64 euro all’anno per acquistare i farmaci “out of pocket”, quelli che si pagano “di tasca”. La seconda regione Italia è la Puglia che insegue a distanza con una spesa media di 227,13 euro mentre in Campania, terza regione per spesa farmaceutica, vanno via 223,34 euro ogni anno.

Ogni sardo consuma quasi due farmaci al giorno contribuendo a una spesa nazionale che non accenna a fermarsi. La fotografia è stata scattata dal rapporto sull’uso dei Farmaci (Osmed), presentato ieri dall’Aifa. Nel 2017 in media ogni sardo ha assunto al giorno circa 1,7 dosi di farmaco, il 66,2% delle quali erogate a carico del Servizio sanitario nazionale (Ssn), mentre il restante 33,8% è relativo a dosi di medicinali acquistati direttamente. La prevalenza d’uso dei farmaci è stata in media del 66,1% (61,8% negli uomini e 70,2% nelle donne), passando da circa il 50% nella popolazione fino ai 54 anni, a oltre il 95% nella popolazione anziana con età superiore ai 74 anni. In pratica, sopra i 74 anni quasi tutti prendono almeno un farmaco. In questa fascia di età è preoccupante anche il fenomeno delle politerapie, con il registro che ha rilevato 7,7 farmaci diversi consumati in media nella fascia 65-69 anni, che diventano 11,8 nei soggetti con età pari o superiore agli 85 anni.

«I medicinali per il sistema cardiovascolare si confermano tra i più consumati – spiega il direttore Generale dell'Aifa, Mario Melazzini –, seguiti dai farmaci dell'apparato gastrointestinale e metabolismo, dai farmaci del sangue e organi emopoietici, dai farmaci per il Sistema nervoso centrale e da quelli per l’apparato respiratorio».

L’overdose si traduce in un aumento della spesa farmaceutica, che è salita dell’1,2%. Quella totale, pubblica e privata, è stata pari a 29,8 miliardi di euro, di cui il 75% rimborsato dal Ssn. In media, per ogni cittadino, la spesa per farmaci è ammontata a circa 492 euro. Se quasi tutti i capitoli di quella a carico del Ssn hanno visto il segno meno, la spesa a carico dei cittadini invece cresce, e nel 2017 è stata di 8,8 miliardi euro, registrando un aumento del +7,1% rispetto al 2016. A influire sulla variazione è stato

l'aumento della spesa per i medicinali di automedicazione (+12,4%) e per i medicinali di Classe C con ricetta (+8,8%), mentre rimangono stabili la spesa per l'acquisto privato di medicinali di fascia A (+0,6%) e la compartecipazione del cittadino, il cosiddetto ticket (+0,6%).
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro