Sassari-Alghero, l'allarme del sindaco: "Rischiamo di perdere 150 milioni"

Mario Bruno: il progetto è ancora bloccato dalla Commissione per la Via. La gara deve essere indetta entro dicembre, a rischio i fondi a disposizione

ALGHERO. «Il progetto per la realizzazione del primo lotto della Sassari-Alghero è ancora bloccato dalla commissione per la Valutazione di impatto ambientale, ma se l’Anas non appalterà i lavori entro dicembre i 150 milioni di euro già disponibili grazie al precedente governo rischiano di andare persi». È l’allarme sollevato dal sindaco di Alghero, Mario Bruno, che ha deciso di rivelare alla Nuova Sardegna i suoi timori sulla possibilità, assai fondata, «che quei soldi possano andare altrove, ed è pieno di opere che in tutta Italia aspettano solo di essere finanziate». Sul progetto, rivisto e modificato, c’è già l’ok del Consiglio superiore dei lavori pubblici e del Cipe. Secondo quanto riferisce Bruno, anche il ministero dell’Ambiente non ha granché da obiettare.

Al contrario «il Ministero dei Beni culturali e del Turismo continua a sostenere che si tratta di una strada interna alla fascia costiera, e che pertanto debba essere soggetta ai vincoli del Ppr», spiega il sindaco. Un paradosso, dato che la Regione, alla quale si deve il Ppr ai tempi della giunta Soru, che era sostenuta dalle stesse forze politiche che governano attualmente in Sardegna, ha dato la sua benedizione alla realizzazione dell’opera che favorirebbe enormemente i collegamenti tra Sassari e Alghero, ma anche quelli tra il capoluogo e l’aeroporto.

Mario Bruno si è già attivato e tramite la deputata del M5s Paola Deiana, algherese, ha già chiesto un incontro all’attuale ministro Danilo Toninelli. Nel frattempo, «non nascondo la mia preoccupazione, serve ancora uno sforzo per fare in modo che il lungo lavoro portato avanti in questi anni non vada perduto e si arrivi alla definitiva chiusura del lotto, che comprende anche la bretella per l’aeroporto e un tratto della circonvallazione di Alghero», confessa Bruno.

«Bisogna fare in fretta, non c’è neanche un giorno da perdere, sarebbe importante che il governo mettesse definitivamente in sicurezza il finanziamento che Alghero, il territorio e la Sardegna non possono certamente permettersi di perdere». Per il sindaco è assurdo «che non si riesca a impegnare i milioni disponibili in tempi celeri e dare certezza delle opere nonostante le numerose modifiche progettuali eseguite per

mitigare gli impatti del nuovo tracciato». Come spiega il sindaco, «i pareri formulati dall’amministrazione regionale, evidenziano l’accoglimento delle prescrizioni del Cipe e il superamento delle criticità rilevate nella precedente procedura autorizzativa». (g.m.s.)
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro