l’appuntamento 

Paesaggi rurali, incontro a Florinas

L’assessore Erriu: «Per il Ppr servono anche le idee dei cittadini»

FLORINAS. «Questo incontro, come quelli che seguiranno, è molto utile perché ci aiuterà a definire le modalità utili all’estensione del Piano paesaggistico regionale delle zone interne. In un’ottica di partecipazione attiva delle comunità rurali di tutta la Sardegna, questi appuntamenti servono a definire gli ambiti, i paesaggi rurali storici, le regole di governo dei corridoi vallivi e di tutto il territorio isolano. Regole di questo tipo non possono essere calate dall’alto, ecco perché è importante il coinvolgimento di esperti e cittadini. È un buon lavoro che portiamo avanti da un paio d’anni e che produrrà risultati concreti a brevissimo». Lo ha detto l’assessore dell’Urbanistica Cristiano Erriu durante l’introduzione del primo incontro pubblico sulle pratiche e le tradizioni rurali che si è tenuto questa mattina al Centro sociale di Florinas.

«I cittadini, soprattutto quelli che custodiscono la memoria storica, possono offrire un grande contributo di idee e proposte, per esempio attraverso l’individuazione dei paesaggi rurali con caratteristiche storiche importanti da preservare, tutelare e valorizzare – ha aggiunto Erriu –. Naturalmente tutto questo può essere fatto se, oltre a uno studio attento del territorio, c’è anche una presenza attiva
proprio a testimonianza dell’importanza di questi valori paesaggistici delle zone interne, che fanno bella la Sardegna e la caratterizzano agli occhi dei visitatori». La seconda fase degli incontri pubblici è iniziata da Florinas mentre la prossima tappa è prevista il 30 luglio a Macomer.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro