Schianto, un 16enne in condizioni disperate

Quartu, in auto passano col rosso sulla 554. Nell’incidente a catena coinvolti una decina di mezzi

QUARTU . Sono in condizioni disperate e uno di loro lotta tra la vita e la morte. Entrambi sedicenni, amici inseparabili nella vita e nel destino, sono finiti in condizioni gravissime in due diversi ospedali cagliaritani dopo il pauroso incidente stradale accaduto poco prima dell’alba di ieri mattina sulla famigerata statale 554, all’incrocio con via Marconi a Quartu.

I due minori cagliaritani, erano sulla Fiat Panda che uno di loro aveva sottratto alla madre che, inconsapevole, dormiva regolarmente nella sua casa di Pirri. Cinque le auto coinvolte, sette le persone ferite (compresi i due adolescenti), ma cinque in maniera non grave.

Per i sedicenni i medici del Policlinico di Monserrato e dell’ospedale Brotzu stanno facendo di tutto per strapparli alla morte, senza nascondere che il quadro clinico è estremamente critico. Il ragazzo in coma al Policlinico presentava nel tracciato effettuato alle 17 di ieri pomeriggio una minima attività cerebrale che lascia comunque aperto un piccolissimo spiraglio.

In rianimazione, al Brotzu, anche il coetaneo, le cui condizioni sembrano ugualmente disperate.

Agli uomini della polizia stradale di Cagliari, intervenuti per i rilievi assieme ai carabinieri della compagnia di Quartu, il difficile compito di stabilire l’esatta dinamica della tragedia. Un primo elemento, quello che poi ha determinato la carambola fra le cinque auto, sarebbe quello che una delle vetture abbia “bruciato” il rosso semaforico fra via Marconi e la statale 554, o che perlomeno sia passata con l’arancione mentre l’altra ha anticipato il verde. Ma sono solo ipotesi che attendono un riscontro dai controlli tecnici della Polstrada.

Erano le 5 di ieri mattina quando all’incrocio già altre volte teatro di incidenti – ma sulla “554” è una costante -, è scoppiato il finimondo.

Dapprima si sono scontrate violentemente un taxi Mercedes diretto verso il Margine Rosso, mentre la Panda con i due sedicenni si è immessa sulla statale proveniente da via Marconi.

Si è innescata una carambola con una delle due auto che è finita sulla corsia interna opposta, coinvolgendo nel pauroso autoscontro una Citroen Berlingo, una Peugeot 206 e una Y10 dirette verso Cagliari. Si è creato uno scenario apocalittico, con le cinque auto semidistrutte sparse in una raggio di trenta metri, le urla degli occupanti feriti e i due sedicenni sbalzati fuori dall’abitacolo della Panda riversi sull’asfalto.

Il traffico già intenso si è bloccato, sono scattati i primi soccorsi.

Tempo una decina di minuti e gli ultimi scampoli del buio della notte sono stati rischiarati dai lampeggianti blu delle auto della polizia stradale e dei carabinieri, delle ambulanze del 118 e dei mezzi dei vigili del fuoco del comando provinciale di Cagliari.

A questi ultimi è spettato il compito di forzare il groviglio di lamiere delle auto per estrarre gli occupanti feriti, mentre le prime due ambulanze che hanno accolto i due sedicenni catapultati fuori dall’abitacolo della Panda (non indossavano le cinture) e apparsi subito in condizioni gravissime, sono partite a sirene spiegate alla volta del vicino Policlinico
universitario di Monserrato e dell’ospedale Brotzu. Per gli altri cinque feriti il ricovero invece al Marino e al Santissima Trinità.

Il traffico è andato subito in tilt, con le auto di persone che stavano andando a lavorare bloccate sulla quattro corsie e dirottate su strade.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro