Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Quattro incendi da Santa Teresa a Terralba: mobilitati elicotteri e squadre a terra

Colpiti boschi e macchia mediterranea, impegnati anche i volontari

CAGLIARI. Quattro i fronti del fuoco sui quali sono stati impiegati gli elicotteri della flotta regionale: Santa Teresa di Gallura (in due diverse località), Erula e Terralba. Il Corpo forestale della Sardegna, responsabile della funzione di spegnimento degli incendi boschivi, ha diretto le operazioni di spegnimento sui vari territori e inviato i mezzi aerei.

A Santa Teresa di Gallura un elicottero è intervenuto sulle stoppie nella periferia di Terravecchia mentre sul campo erano impegnate le squadre del Corpo forestale della stazione di Palau, quelle dei cantieri Forestas di Aglientu e Santa Teresa di Gallura e i volontari di Protezione civile del paese. Il secondo rogo ha interessato la macchia mediterranea in agro comunale e ha richiesto l'intervento di due elicotteri accanto ai volontari di Santu Pascali e al personale della stazione di Luogosanto del Corpo forestale, che ha diretto le operazioni.

Gli agenti delle stazioni di Tempio e di Bortigiadas, coadiuvati da tre squadre di Forestas, dai barracelli e dai vigili del fuoco sono invece entrati in azione a Erula, supportati da un elicottero, per spegnere le fiamme su un pascolo alberato. Ultimo incendio della giornata sulle aree agricole di Nuracciolo, a Terralba. Dalla base elicotteristica di Fenosu è arrivato un elicottero mentre a terra gli agenti della stazione di Marrubiu hanno diretto le operazioni e partecipato allo spegnimento con le squadre di Forestas, dei vigili del fuoco e dei volontari della Protezione civile di Marrubiu